Mariela Codaro lascia la Yamamay

Dopo sette anni si separa la coppia al timone di Busto Arsizio: l'allenatrice argentina abbandona il posto di vice-Parisi per "intraprendere nuove strade". Ancora incertezza sul nome del sostituto

La Yamamay campione d’Italia perde un altro pezzo: tra gli addi inevitabili e quelli scongiurati all’ultimo minuto che hanno caratterizzato il mercato della squadra bustocca, ne arriva uno particolarmente importante per i tifosi biancorossi. Dalla prossima stagione, Mariela Codaro non sarà più vice di Carlo Parisi sulla panchina delle "farfalle": lo annuncia oggi la società con un comunicato in cui ringrazia l’allenatrice "per il lavoro svolto e per le qualità umane dimostrate dentro e fuori dal campo, augurandole il più sentito in bocca al lupo per il suo futuro". L’ex palleggiatrice di Buenos Aires (nella foto, con Carli Lloyd durante la festa scudetto) era giunta in Italia già nel 1991, per giocare con la maglia di Ancona; arrivata a Busto nel 2005, un anno dopo Parisi, ha continuato a lavorare al suo fianco per sette stagioni, portando in dote alla Yamamay tutti i trofei della sua storia.

Strana coppia, quella tra l’argentina e il calabrese, ma fino a un certo punto: entrambi di poche parole, grintosi in campo e fuori, severi con se stessi e con le giocatrici, si sono quasi sempre trovati in sintonia. Ma la carriera di allenatrice di Codaro, iniziata a Busto Arsizio, si interromperà nella stessa città, almeno per il momento: "La decisione di non continuare il percorso di collaborazione sinora seguito – spiega la stessa Mariela – è scaturita da motivazioni strettamente correlate all’obiettivo di intraprendere nuove strade, rimanendo sempre nell’ambito sportivo ma con incarichi legati all’aspetto gestionale. Questo periodo mi ha certamente arricchito professionalmente e mi sarà di sicuro supporto al raggiungimento di nuovi traguardi. Un abbraccio a tutti e un grosso in bocca al lupo per i prossimi target".
Per ora nessun accenno da parte della società al nome del sostituto: su chiunque cada la scelta, sarà davvero un compito arduo quello di rinnovare la sorprendente alchimia creatasi all’interno dello staff bustocco…

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.