“Meglio allenarsi al lago che in palestra”

In una calda giornata di luglio la gente preferisce stare all'aria aperta. Viaggio tra i frequentatori della spiaggia che spiegano perché hanno scelto il lago

"Perché rinchiuderci a soffrire il caldo quando possiamo allenarci al fresco?" Così le sponde del lago di Monate diventano una palestra a cielo aperto per alcuni giovani che si allenano sollevando dei pesi, o semplicmente per un gruppo di amici che gioca a pallavolo.
Per combattere il caldo sono tante le persone che scelgono di passare qualche ora di relax sulla "Spiaggia del Prete", così viene chiamata l’area a pagamento di Comabbio perché il ricavato della giornata viene raccolto dalla parrocchia. Gli studenti più giovani, liberi dagli impegni scolastici, preferiscono di gran lunga «pagare solo un euro, rispetto alle 12 o addirittura 15 della piscina». Una coppia di Milano «appena ha una giornata libera scappa dallo smog e dell’afa per godersi il panorama che la città non offre».
Non mancano anche i turisti, che arrivano anche da molto lontano: un ragazzo argentino apprezza i luoghi di origine del nonno che è nato a Comabbio. «È la prima volta che vengo qui e mi piace molto, è un posto davvero tranquillo ed il clima è ottimo».
Il lago di Monate è particolarmente apprezzato per le sue acque pulite, è infatti uno dei pochi bacini di origine glaciale ad essere balneabile. La sua conformazione ed il fatto che le sue rive sono perlopiù private, ha contributo a mantenerlo pulito; inoltre è da ricordare che è vietata la navigazione delle imbarcazioni a motore. «Non ho voglia di parlare, mi sto rilassando» in modo gentile un anziano signore non vuole essere disturbato, e come dargli torto con la pace che regna intorno?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 luglio 2012
Leggi i commenti

Video

“Meglio allenarsi al lago che in palestra” 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.