Meno animali per la ricerca scientiifca, la Regione si impegna

Prevedere “incentivi e adeguate misure” per progressivo abbandono dell’utilizzo di animali. Lo chiede la risoluzione approvata oggi a maggioranza dal Consiglio regionale

Prevedere “incentivi e adeguate misure” per favorire il “progressivo abbandono dell’utilizzo di animali nelle procedure di sperimentazione e ricerca”. Lo chiede la risoluzione approvata oggi a maggioranza dal Consiglio regionale, che impegna la Giunta regionale a esprimere “in tutte le sedi opportune il sostegno di Regione Lombardia alla legge comunitaria sulla materia”.
Il provvedimento, illustrato da Stefano Galli (Lega Nord), prende spunto dal fatto che “i cittadini e le istituzioni hanno ormai preso atto dell’assoluta importanza della vita e del benessere degli animali, in particolare per i soggetti utilizzati a fini sperimentali”. “Vi è quindi la necessità -prosegue il documento- di introdurre metodi alternativi”.
Per il Partito Democratico è intervenuto Mario Barboni che ha dichiarato il voto favorevole del suo gruppo a un testo “modificato grazie al lavoro della Commissione e che di fatto attesta che siamo di fronte a una strada lunga e impegnativa”. Voto favorevole anche da parte dell’IdV, come annunciato da Gabriele Sola.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.