Nasce il Distretto Rurale Agroalimentare

La Confederazione Italiana Agricoltori sta costruendo man mano un progetto che coinvolge le aziende agricole e i Comuni, tra Milanese e Pavese

Un anno di attività con buoni risultati per il sostegno agli agricoltori, nonostante le tante incertezze dovute alla crisi e i seri problemi del comparto primario. Il prossimo varo del Distretto Rurale Agroambientale tra le province di Milano e Pavia come ulteriore segno della voglia, e della capacità, degli agricoltori di essere protagonisti, per sé e per il territorio che li ospita e che custodiscono per le generazioni future. La direzione della Cia Mi-Lo-Mb e Brianza, che si è svolta alla Cascina Caremma di Besate, ha approvato i conti del 2011 alla presenza di Giuseppe Politi, presidente nazionale della Confederazione Italiana Agricoltori, che ha voluto testimoniare con la propria presenza l’importanza degli obiettivi raggiunti.

L’assemblea ha affrontato il percorso di lavoro degli ultimi dodici complicati mesi per tutto il Paese, che ha visto Cia non solo affrontare le incertezze della crisi, ma anche il percorso dell’autoriforma, che si sta consolidando nella nuova organizzazione per macroaree, mentre in precedenza era per province, un’anticipazione del percorso di riforma dello Stato.

I risultati sono stati tutti positivi, sia per l’incremento dei servizi erogati sia per l’incremento di attività per sostenere la crescita delle imprese con iniziative come: Via Lattea, MiGusto Tortona, Migusto Città e Campagna che hanno avuto notevole seguito, e da cui sono nate ulteriori innovazioni nella filiera agricola, raccontate anche nella puntata di febbraio di Linea Verde di Raiuno ospitata alla Cascina L’Aia di Cassinetta di Lugagnano.

La collaborazione tra aziende, istituzioni e associazioni ha visto il consolidamento di iniziative come il Consorzio Agrituristico Terra d’Acqua e il Consorzio dei Produttori del Parco del Ticino. Adesso è in dirittura di arrivo il riconoscimento della Regione Lombardia, grazie al sostegno e al lavoro delle Province di Milano e Pavia del Distretto Rurale Agroambientale, al quale hanno dato la propria adesione 72 aziende (60% nel milanese 40% nel pavese) e 40 comuni. Era un’idea che Cia Mi-Lo-Mb lanciato nel novembre del 2010 ricordando Giovanni Brambilla alla Cascina Forestina di Cisliano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.