Nonostante Monti, la concertazione funziona

L'accordo raggiunto tra Alenia-Aermacchi e i sindacati metalmeccanici conferma il ruolo centrale della concertazione

C’è una doppia soddisfazione nelle parole di Nino Cartosio della Fiom -Cgil di Varese: da una parte l’accordo raggiunto tra Alenia-Aermacchi e i sindacati metalmeccanici  (Fiom, Fim e Uilm) conferma che la concertazione è ancora uno strumento valido nelle relazioni industriali, dall’altra è un segnale che in qualche modo sconfessa la linea "dura" tenuta da Sergio Marchionne alla Fiat. «Questo accordo – spiega Cartosio – è un successo del sindacato unitario e potrebbe essere un modello per altre trattative sindacali. È molto importante la conferma del ruolo centrale della rsu (rappresentanza sindacale unitaria ndr) nella decisione dell’organizzazione dei turni a livello aziendale. Forse Mario Monti dovrebbe ricredersi sul giudizio negativo espresso in questi giorni nei confronti della concertazione».

Il coordinatore nazionale del settore, della segreteria provinciale di Fim-Cisl, Paolo Carini
, è soddisfatto del risultato ottenuto, dopo lunghi mesi di trattativa. Per i  metalmeccanici della Cisl segue AgustaWestland. «L’azienda – commenta a caldo il sindacalista – dovrà ora svolgere un ruolo importante per fare sì che cessino i problemi. I sindacati, dal canto loro, hanno accettato la scommessa di ampliare la flessibilità dei lavoratori. D’altra parte, Alenia Aermacchi è una realtà importante anche in Italia visto l’elevato contenuto tecnologico».

Giovanni Contento, segretario nazionale della Uilm, sottolinea la sostanziale convergenza dell’accordo con il piano di riorganizzazione  aziendale. « Il nuovo pdr (premio di produzione, ndr) é focalizzato sull’efficacia, efficienza, tempi di consegna dell’azienda. Siamo soddisfatti perché abbiamo sottoscritto un’intesa in linea col piano di riorganizzazione e rilancio dell’azienda basata su conseguenti investimenti utili a migliorare le tecnologie e ad agire concretamente per l’evoluzione dell’ organizzazione aziendale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.