Oltre 800 firme per “salvare” una prima media

L’ufficio provinciale ha deciso di ridurre le classi prime da 4 a 3: i genitori non ci stanno e ottengono il sostegno del Comune. Si attende la risposta definitiva

Ottocento firme per non far chiudere una classe della scuola media Fermi di Gerenzano. La questione sta sollevando da settimane parecchie polemiche, in vista dell’inizio da settembre dell’anno scolastico 2012-13.
Tutto è nato nel mese di maggio, dopo la decisione dell’Ufficio Scolastico Provinciale di assegnare alla scuola secondaria di primo grado tre classi prime, di cui una a tempo prolungato, anziché le quattro richieste dall’Istituto Comprensivo di Gerenzano. Richiesta sostenuta anche dall’amministrazione comunale. Walter Milanesi, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo, in seguito della decisione dell’ufficio scolastico provinciale, ha ipotizzato di respingere l’iscrizione degli alunni non residenti a Gerenzano e di ridistribuire i ragazzini iscritti alle classi prime su tre classi, tutte a tempo normale.

Questa situazione, però, non è andata bene a centinaia di genitori, i quali hanno raccolto 800 firme per non far ridurre le classi prime. L’assessore cittadino alla Pubblica Istruzione, Dario Borghi, in accordo con il Dirigente scolastico, il Presidente del Comitato genitori, il Presidente del Consiglio di Istituto, ha contattato l’Ufficio Scolastico Provinciale col quale ha avuto un incontro il 7 Giugno scorso, durante il quale è stata depositata la petizione con le 800 firme di cittadini Gerenzanesi a favore dell’assegnazione di un idoneo organico di docenti in rapporto al numero di studenti che hanno richiesto l’iscrizione alla Scuola Secondaria di Primo Grado. la riunione si è cihusa con la promessa dell’ufficio provinciale di far avere una decisione entro la fine di luglio. 

«Il 4 luglio – spiega Dario Borghi, Assessore Pubblica Istruzione Comune di Gerenzano -abbiamo inoltrato a mezzo posta certificata un sollecito all’Ufficio Scolastico Provinciale di Varese per ricevere al più presto possibile una risposta che chiarisse i problemi riguardanti la distribuzione, su un numero di classi idonee, degli iscritti alla scuola secondaria di primo grado di Gerenzano comunicando altresì il numero definitivo dei bocciati. L’Amministrazione Comunale è disponibile ad incontrare i genitori per valutare la necessità di predisporre, in accordo con la scuola e nel rispetto dei reciproci ruoli, un piano alternativo in grado di soddisfare i bisogni e le necessità di coloro che hanno scelto di iscrivere i propri figli all¡¦Istituto Comprensivo di Gerenzano. Tutte le decisioni inerenti la scuola saranno prese tenendo in considerazione le esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie; le loro necessità rappresentano indubbiamente l’obiettivo primario che tutti noi ci prefiggiamo».

La questione è finita anche sui banchi del consiglio comunale, da parte di Gerenzano Democratica «per sollecitare il sindaco Campi e l’assessore all’istruzione Dario Borghi a fare tutto il possibile per ottenere l’assegnazione di una quarta classe. Gerenzano Democratica, inoltre, con quest’interpellanza ha invitato l’amministrazione comunale a farsi carico di un piano alternativo in grado di soddisfare i bisogni di chi aveva scelto di iscrivere i propri figli all’Istituto Comprensivo di Gerenzano. Riteniamo che solo una mobilitazione dell’amministrazione comunale possa, a questo punto, far cambiare idea all’Ufficio Scolastico Provinciale. Se il sindaco Campi vorrà farsi carico di questa mobilitazione, certamente non faremo mancare il nostro sostegno».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.