Parcheggi, il Tar conferma gli aumenti

Il comune vince un ricorso. Il consigliere Nicoletti sosteneva che Palazzo Estense dovesse istituire i parcheggi con strisce bianche per compensare quelli pagamento. Ristoranti danneggiati?

Il comune di Varese ha vinto in tribunale contro l’opposizione. Il Tar ha respinto il ricorso del consigliere Alessio Nicoletti; sono confermati gli aumenti della sosta che hanno portato a 1 euro e 50 il costo orario nel centro storico, a 1 euro il costo della sosta serale, e che hanno abolito la sosta gratuita nella pausa pranzo dalle 12 e3 0 alle 14 e 30. Una misura decisa dall’amministrazione, lo scorso aprile, per aumentare gli introiti nelle casse comunali. Alessio Nicoletti si era tuttavia rivolto al tar, lamentando una serie di errori giuridici nella delibera, in particolare due: non aver coinvolto nella decisione il consiglio comunale, e non aver rispettato la proporzione tra strisce blu a pagamento e strisce bianche gratuite come prescrive il codice della strada.
Il comune, difeso dall’avvocato Umberto Fantigrossi, ha innanzitutto avuto ragione su una delle contestazioni che muoveva Nicoletti, ovvero che erano stati lesi i suoi diritti di consigliere comunale poiché le tariffe erano state decise in giunta. Argomento che giudici del tar hanno ritenuto infondato. Ma anche nel merito, il ricorso è stato respinto. I giudici hanno osservato che il codice, «nel prevedere la possibilità che ogni comune introduca una tariffa per i parcheggi, demanda alla giunta la individuazione della aree destinate a parcheggio, le condizioni e le relative tariffe».
Rimane quindi valida la manovra parcheggi fatta dal comune ad aprile: Avt sostiene che i varesini usano la sosta esattamente come prima e che si sono abituati a pagare. Qualche ristoratore sostiene invece che a mezzogiorno ha perso clienti. Chi ha ragione?
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.