Porfidio torna in campo con la sua lista e critica il sindaco: “Risposte fumose”

L'ex-consigliere annuncia la riapertura della sede de "La Voce della Città" e dà atto al sindaco di non essersi sottratto alle 10 domande pur definendo le risposte "fumose e piene di retorica ma prive di contenuti"

«Rispondendo alle 10 domande il sindaco ha saputo differenziarsi dai suoi capi politici come Silvio Berlusconi o Roberto Formigoni ma non posso ritenermi soddisfatto dal contenuto delle risposte». Audio Porfidio commenta così le risposte pubblicate in questi giorni sui quotidiani, on line e cartacei, e sul sito istituzionale del Comune di Busto Arsizio alle 10 domande formulate dall’ex-consigliere comunale de "La Voce della Città", lista civica che Porfidio annuncia di voler riattivare. La pausa di riflessione, avviata subito dopo le elezioni amministrative del 2011, si è conclusa con un ritorno sul campo, terreno che in realtà Porfidio non ha mai abbandonato davvero: «La bandiera de “La Voce della Città” è tornata a sventolare di fronte alla sede di viale Cadorna e presto, dopo le ferie estive, quella stessa sede tornerà ad essere animata dai militanti della “Voce”, che si metteranno a disposizione dei cittadini per ascoltare i loro problemi e sostenere le loro denunce contro l’inefficienza dell’amministrazione comunale di Busto Arsizio».

Tornando alle risposte date dal sindaco Porfidio le gudica «un profluvio manieristico di parole belle e forbite condite a citazionii ed espressioni latine che denotano la sua grande cultura ma che – continua l’ex-consigliere – sono più simili a memorie storiche sulle singole vicende piuttosto che puntuali concetti fatti di poche e precise parole. Ancora non sappiamo nè quando Carabinieri e Polizia avranno le loro sedi nuove, nè quando si realizzerà la nuova piazza vittorio Emanuele». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.