Previsioni più precise grazie al nuovo satellite europeo

Il lancio è avvenuto giovedì 5 luglio dal centro spaziale di Kourou nella Guyana francese. L'MSG-3 sostituirà i suoi predecessori

Nella giornata di ieri è avvenuto con successo il lancio del razzo vettore dal centro spaziale di Kourou nella Guyana francese. A bordo del vettore si trovava il satellite meteorologico MSG-3, che ora sarà dapprima portato su un’orbita terrestre geostazionaria a 36’000 km di quota al di sopra dell’equatore e in seguito sottoposto a numerosi test intensivi e regolazioni. I primi dati saranno disponibili verosimilmente a partire dall’ottobre 2012. Si prevede che dal gennaio 2013 l’MSG-3 entrerà in funzione defini-tivamente con il nome di Meteosat10.

L’MSG-3 è il terzo satellite meteorologico europeo di seconda generazione e sostituirà i suoi predecessori, ossia il Meteosat-8 (MSG-1, lanciato in orbita nel 2002) e il Meteosat-9 (MSG-2, lanciato in orbita nel 2005). Con la messa in esercizio di questa seconda generazione di satelliti meteorologici, si sono aperte nuove possibilità per l’osservazione della superficie e dell’atmosfera terrestre assai utili per molti ambiti della vita quotidiana. L’elevata risoluzione temporale di 15 minuti consente infatti di seguire con precisione i movimenti delle nuvole e derivare da questi i rispettivi campi di vento. In tal modo possono essere ottenute delle previsioni meteorologiche più precise. Inoltre, con i satelliti di seconda generazione, è stata anche garantita la continuità delle pluriennali osservazioni, un elemento di considerevole importanza per le applicazioni climatologiche. I satelliti meteorologici europei offrono pertanto un notevole contributo all’osservazione del cambiamento climatico e al monitoraggio sistematico dell’ambiente. Inoltre, i satelliti MSG dispongono di uno strumento in grado di registrare segnali di emergenza e di ritrasmetterli immediatamente ad una stazione di terra adeguata.

I satelliti meteorologici europei sono sviluppati dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e gestiti dall’organizzazione EUMETSAT.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.