Prima conferenza dei servizi per Elcon

La prima riunione alla presenza dei tecnici di Regione Lombardia, dei sindaci e della società proponente è servita ad avviare la procedura. Entro agosto le parti interessate potranno presentare le osservazioni

Si è svolta stamattina a Milano, presso la sede della Regione Lombardia, la prima Conferenza dei servizi dedicata al progetto Elcon Castellanza. Vi hanno partecipato una decina di enti territoriali e tecnici, comprese le amministrazioni comunali di Castellanza, Olgiate Olona e Legnano, più in qualità di uditori il Comitato Valle Olona Respira (che in mattinata hanno inscenato una protesta davanti al Pirellone) le e rappresentanti dei lavoratori dell’azienda Chemisol.

Nella riunione, che aveva finalità di istruttoria e di avvio

 della procedura, non sono emersi motivi ostativi di tipo tecnico, formale o procedurale, all’avvio dell’iter o all’insediamento in quella area di un impianto di trattamento come quello proposto. Funzionari della Regione e alcuni degli enti presenti, hanno presentato osservazioni tecniche a cui il proponente del progetto, la Elcon, rappresentata dall’amministratore delegato Zvi Elgat, dal vicepresidente Yaron Bar e da Daniele Barbone, direttore di BPSEC, ha avuto facoltà di replicare. Ora, con una deroga concessa dalla Regione rispetto ai tempi previsti (già scaduti), le parti interessate hanno tempo fino alla fine di Agosto per presentare ulteriori osservazioni e chiedere integrazioni al progetto. 

“L’iter prosegue come previsto”, ha dichiarato a fine riunione Daniele Barbone, “valuteremo le eventuali le richieste di integrazione e restiamo comunque a disposizione degli enti, del territorio e della cittadinanza di Castellana per migliorare un progetto che, al di là delle polemiche che ci sono state negli ultimi mesi, siamo sicuri rappresenti un’opportunità anche per il territorio”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.