Pro Patria, dopo gli addii si pensa ai primi acquisti

Raffaele Ferrara, ds dei tigrotti, è al lavoro per formare una squadra giovane ma competitiva. Dall'Inter rientra intanto il portiere Andrea Sala

Dopo il primo passo ufficiale, con la presentazione del nuovo tecnico, Aldo Firicano, la Pro Patria inizia a muoversi sul mercato, anche se per il momento gli addii sono stati più numerosi dei benvenuto.
Hanno salutato nell’ordine la maglia biancoblu Matteo Andreoletti, Roberto Rudi, Luca Mora, Alessandro Cortesi e Alessandro Comi, mentre hanno rinnovato il contratto Paolo Vignali e Giordano Pantano. In entrata per ora si registra il rientro dall’esperienza con la Primavera dell’Inter (condita dalla vittoria del campionato Primavera e della New Generation Cup, versione giovanile della Champions League) di Andrea Sala, portiere di classe 1993 che già due stagioni fa con Raffaele Novelli aveva esordito tra i pali dello “Speroni”.
Nell’affare è stato inserito anche Giovanni Zaro, difensore classe 1994 che lo scorso anno ha disputato il campionato Primavera con l’Albinoleffe guadagnandosi una convocazione nella nazionale italiana Under 18. Il figlio del presidente tigrotto giocherà quindi la prossima stagione con la casacca dell’Inter, affacciandosi ai massimi palcoscenici italiani ed europei di categoria. Un vanto anche per la Pro, che ha cresciuto il giovane fino a due stagioni fa. L’ultimo arrivo in ordine di tempo è il giovane laterale destro di difesa Cristian Andreoni (classe 1992), prelevato dal Pontisola, che si giocherà il posto con Michele Bonfanti dopo il rientro alla Cremonese di Gambaretti.
Il mercato dei biancoblu, come annunciato dal ds Raffaele Ferrara (nella foto con il nuovo mister), sarà basato soprattutto sulla linea verde: «Tengo a ribadire che essere giovani non significa per forza non saper vincere. Abbiamo tanti esempi di formazioni dall’età media bassa che hanno saputo fare grandi cose. Il nostro intento è quello di riuscire a mettere assieme una squadra con promesse di qualità che riesca a farsi valere sul campo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.