Puricelli e Azzi: “No alle discrimazione per gli artisti dello spettacolo”

Si parla di ammortizzatori sociali e previdenza: i due consiglieri del PdL chiedono un intervento del governo

Nel corso dell’odierna seduta di Consiglio regionale, è stato presentato un ordine del giorno da parte dei consiglieri Giorgio Puricelli e Rienzo Azzi che invita il Presiedente della Giunta regionale a sensibilizzare il Governo nazionale per consentire alle imprese di spettacolo, sia lombarde che nazionali, di essere equiparate alle imprese di altri settori in modo particolare per quanto concerne l’aspetto degli ammortizzatori sociali. «È fondamentale – affermano Puricelli ed Azzi – ,in un momento particolarmente difficile per tutte le imprese, mettere in campo tutti gli strumenti utili per consentire una maggior tutela ai lavoratori del settore sia dal punto di vista previdenziale che per quanto riguarda l’aspetto degli ammortizzatori sociali. Il vuoto legislativo sta penalizzando le  imprese lombarde dello spettacolo. Dobbiamo avviare una decisa campagna di sensibilizzazione per garantire a queste imprese, ai loro lavoratori ed alle loro famiglie, pari dignità sociale rispetto alle altre realtà produttive lombarde».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.