Quando la musica bretone incontra il colore del Mediterraneo

L'appuntamento per domenica 8 luglio alle 17. Inaugurazione al Museo Salvini. Le arpe celtiche del M° Fabius Constable e le opere di Sandro Bardelli

constable fotoChe succede quando la musica dell’estremo nord incontra i colori caldi dei mari del sud? Bisogna scoprirlo al Museo Salvini di Cocquio Trevisago (Varese) domenica 8 Luglio 2012 alle ore 17:00 perché si inaugura la Mostra “Atmosfere Bretoni e Solarita’ Mediterranee”, Sandro Bardelli, opere ad olio che rappresenta il terzo percorso espositivo in seno al Progetto “Il Viaggio E L’arte”.
Un vernissage “molto speciale” che sarà anche, e soprattutto, un grande momento di arte poiché le opere ed i luoghi che le hanno ispirate saranno raccontate da questo Concerto che vedrà protagonisti l’arpa celtica ed il flauto del M° Fabius Constable accompagnato dall’ arpista Maria Assunta Romeo; mentre il racconto delle suggestioni e delle impressioni vissute da Bardelli nei luoghi dove ha realizzato le sue opere avranno la voce di Massimiliano Petrignani.
Un perfetto connubio di arte: la voce della musica e la voce dei colori in una scenografia ideale, le sale del Museo Salvini, per rendere ancora più unica questa Mostra dove le note delle arpe racconteranno e parleranno di luoghi e di suggestioni e dove, la presenza prestigiosa del M° Constable, coinvolgendo il pubblico con la sua musica, renderà questo mosaico artistico più prezioso che mai.

Fabius Constable è un musicista straordinario che ha cominciato a studiare musica fin dall’ età di 4 anni e che ha tenuto il suo primo concerto a soli 7 anni.
Ha suonato in tutto il mondo e con artisti di fama mondiale.
Dopo la musica classica si è dedicato alla musica folk, tradizionale e minimale, unendole in uno stile del tutto peculiare e di grande impatto emotivo. E’ compositore di grande sensibilità, si è esibito in tutto il mondo con i più grandi nomi del panorama musicale ed è direttore della straordinaria Celtic Harp Orchestra da lui fondata nel 2002.

La Celtic Harp Orchestra è una formazione composta prevalentemente da arpe tradizionali, o celtiche, come sono comunemente note, a cui si affiancano altri strumenti quali violoncello, violino, flauti, fisarmonica, chitarra, basso, batteria, voce soprano e coro. A formazione piena, nell’organico suonano 16 arpisti, di cui 12 sono donne.

Il Concerto “Riflessioni” regalerà momenti di grande emozioni e suggestive sonorità dove la voce dell’ arpa celtica e del flauto del M° Fabius Constable ci anticiperanno quale può essere la straordinarietà di un concerto della Celtic Harp Orchestra.

Per comprendere il calibro e lo spessore musicale del protagonista di questo Concerto basti sapere che uno dei prossimi eccezionali impegni del M° Fabius Constable lo vedrà a Castagneto Carducci, il prossimo 18 agosto, con la sua Celtic Harp Orchestra in un concerto con Andrea Bocelli.

La Mostra resterà aperta fino al 19 Agosto e sarà visitabile nei seguenti orari: sabato e domenica dalle 15 alle 18; durante la settimana visite per gruppi su prenotazione.

In esposizione le opere ad olio che l’artista ha realizzato in Bretagna, Grecia, Venezia, Toscana, Andalusia, Tunisia: un racconto di viaggio, di colore, di sensazioni; un racconto che accompagna nel viaggio geografico, nel viaggio cromatico, nel viaggio dell’ uomo e dell’artista.

Domenica 8 Luglio 2012 – ore 17:00
Museo Salvini, Contrada Salvini 5 – Cocquio Trevisago (Va)
“Atmosfere Bretoni e Solarita’ Mediterranee”
Sandro Bardelli, Opere ad olio

a seguire

“RIFLESSIONI”, concerto live su reading di testi scritti dall’ artista
M° Fabius Constable, harpa celtica, flauto
Maria Assunta Romeo, harpa celtica
Massimiliano Petrignani, voce recitante
Ingresso Libero
Organizzazione: Associazione Museo Salvini e Associazione Culturale Attivamente

Infos:
Assoc. Culturale Attivamente
Tel 0332 618 008 – Mob. 349 55 03 906
E-mail: segreteria.attivamente@gmail.com

Per saperne di più:
www.arpaceltica.com
www.constable.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.