Raccolta differenziata al 68%, ma Samarate vuol fare di più

Il risultato è cresciuto ulteriormente, "percentuale mai raggiunta in passato". Ora si passa dal bando per la gestione insieme a Cardano: saranno introdotti anche i controlli a campione

Samarate ricicla sempre più i suoi rifiuti: la percentuale di raccolta differenziata cresce anche nel 2011, toccando quota 68%. Un risultato salutato positivamente dal sindaco Leonardo Tarantino: «Nella classifica dei Comuni Ricicloni siamo al 100° posto, ma comunque siamo arrivati al 68%, un risultato mai raggiunto in passato. Nel 2010 eravamo al 63,5%, nel 2009 facevamo poco di meno rispetto ad oggi: l’aumento è occasione anche per ringraziare i cittadini che si impegnano maggiormente nella differenziata». Bisogna considerare poi che a Samarate c’è una gran quantità di compostiere per il riciclo "km0" dei rifiuti organici: poiché questa frazione non viene ritirata, non rientra nel computo della differenziata.  L’efficenza nella gestione dei rifiuti ha permesso pochi mesi fa di ridurre del 2% la tassa sui rifiuti, l’aumento della percentuale di differenziata potrebbe portare ad una ulteriore riduzione.

Su questo fronte l’amministrazione ha comunque in mente una serie di passaggi. Primo tra tutti: il nuovo bando per la gestione rifiuti, fatto insieme al Comune di Cardano al Campo: «Saranno due capitolati diversi, perché le esigenze sono diverse. Ma l’ambito è unico e quindi diventa più conveniente investire nella gestione» dice ancora il sindaco. «Nel bando è prevista la verifica dei sacchi, con un controllo costante a campione: siamo convinti che si possa fare di più». Un’operazione sull’esempio di quanto fatto dal consorzio Coinger nei paesi tra Gallarate e Varese, dove – al di là di qualche rigidità iniziale lamentata dai cittadini – i controlli hanno permesso di migliorare il rispetto delle regole e la qualità e quantità di raccolta differenziata, arrivando al record del 75%. «Pensiamo poi di introdurre servizi aggiuntivi, ad esempio sul ritiro dei rifiuti da taglio del verde».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.