Raffaele Lombardo si è dimesso

Nell'ufficializzare le sue dimissioni, annunciate da settimane, davanti al parlamento siciliano l'ex governatore ha informato che la Sicilia andrà al voto il 28 e 29 ottobre

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, si è dimesso. Nell’ufficializzare le sue dimissioni, annunciate da settimane, davanti al parlamento siciliano, Raffaele Lombardo ha informato che la Sicilia andrà al voto il 28 e 29 ottobre.
Il presidente dell’Ars, Francesco Cascio, ha dunque proclamato lo scioglimento dell’Assemblea regionale siciliana, che in base allo statuto rimane però in carica fino all’insediamento del prossimo Parlamento.
Nel suo discorso Lombardo ha fatto riferimento alle polemiche sul rischio default della Sicilia parlando di "tattica politico-mediatica disonesta e criminale" che ha "infangato" la Regione a livello internazionale. "La mia è una scelta lucida e ragionata, mi auguro che si possa aprire nuova fase governata da uomini liberi e non intruppati che lavorino contro l’ascarismo e il trasformismo", ha dichiarato Lombardo. "Lascio la presidenza e qualsiasi carica politica senza rimpianti e con orgoglio", ha aggiunto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.