Rapinano una macelleria e sparano alla commessa

I due rapinatori dopo aver preso l'incasso di 300 euro hanno ferito a una gamba la negoziante. La donna non è in pericolo di vita

Una rapina a mano armata è stata compiuta alla macelleria Lattuada a Verghera di Samarate. Secondo una prima ricostruzione, intorno all’orario di chiusura due uomini, entrambi con il volto coperto da un casco da motociclista, sono entrati nel negozio di via Locarno e hanno intimato alla commessa , sotto la minaccia di una pistola, di consegnare l’incasso. Ci sarebbe stata una discussione e anche una reazione della donna, alla quale uno dei due rapinatori ha pensato di porre fine sparandole a una gamba. I due, dopo aver preso l’incasso di 300 euro, si sono dileguati a tutta velocità a bordo di uno scooter. La donna ferita, una 37enne, ha ricevuto le prime cure dagli uomini del 118 e non è in pericolo di vita: è stata portata al Sant’Antonio Abate di Gallarate. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Busto Arsizio, competente per il territorio.
Il negozio si trova nel cuore del paese ed è molto conosciuto. Nel cortile dietro la macelleria abitano la mamma e il nipote del senatore della Lega Nord Umberto Bossi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.