Sequestrato l’allevamento dei beagle Green Hill

L'azienda alleva i cani per i laboratori, ora l'intera struttura è sotto sequestro. Contro il centro di Montichiari si era formata una forte protesta degli ambientalisti. In motli si erano attivati anche a Varese

Il Corpo forestale dello Stato ha eseguito il sequestro di "Green Hill", la nota azienda situata a Montichiari, a Brescia, che alleva cani beagle per i laboratori.
Contro l’azienda si era scatenata una forte protesta degli ambientalisti che aveva coinvolto l’intero paese. Anche a Varese si erano mossi diversi movimenti di opinione e raccolto firme contro il centro bresciano.
Lo scorso aprile, in seguito al blitz degli ambientalisti, erano stati fatti dodici arresti in flagranza di reato, otto donne e quattro uomini di cui una minorenne denunciata a piede libero per concorso e violazione di domicilio aggravata.
Adesso i provvedimenti arrivano, però, nei confronti dell’azienda. Alle operazioni di ispezione e sequestro della struttura, disposte dalla Procura della Repubblica di Brescia, partecipano 30 forestali appartenenti ai Comandi provinciali di Brescia, Bergamo e al Nucleo investigativo per i reati in danno agli animali (NIRDA). E’ presente anche personale della Questura di Brescia.
Sono stati sequestrati cani di razza beagle e l’intera struttura costituita da quattro capannoni, uffici e relative pertinenze per un totale di circa 5 ettari. Tra i reati contestati quello di maltrattamento di animali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.