Sfasciano le casseforti per un furto da pochi euro

Colpiti gli uffici dell'ASL: due blindate forzate, porte e cassetti spaccati. I ladri hanno "lavorato" all'interno della struttura tra venerdì sera e la riapertura degli uffici di lunedì mattina

Due casseforti divelte e porte e cassetti scardinati per un furto da cento euro. Ad essere colpita è la Asl di Azzate di via Acquadro, i cui dipendenti questa mattina, lunedì 23 luglio, hanno ritrovato i calcinacci e i danni lasciati dai ladri.
Il furto si sarebbe svolto tra venerdì e lunedì mattina alla riapertura degli uffici e, dalle prime ispezioni, i responsabili non avrebbero lasciato segni di effrazioni all’esterno dell’immobile. Un particolare che lascia pensare che i ladri si siano nascosti all’interno della struttura prima della chiusura o che vi si siano introdotti con qualche stratagemma, di solito avviene attraverso i maniglioni delle porte antipanico, durante il week end.
Di sicuro hanno fatto molto rumore perché hanno sfondato diverse porte, forzato cassetti e le ante degli armadi e spaccato due casseforti con un flessibile. Una terza cassaforte è stata invece aperta con la chiave.
Il risultato è stato però molto scarso: non vi erano soldi all’interno delle tre cassette di sicurezza e l’unico furto portato a termine sono stati cento euro prelevati dall’ufficio prelievi.
Non hanno portato via eventuali stupefacenti, di solito obiettivo di questi furti, anche perché non sono mai presenti all’interno dell’asl.
Sul posto si sono recati i carabinieri della stazione di Azzate che stanno conducendo le indagini. Nelle prime ore della giornata c’è stato qualche piccolo contrattempo all’interno dell’azienda sanitaria dovuta ai lavori di pulizia, ma i servizi sono subito ripartiti come nella norma. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.