Telecamere nei distributori a partire dalle zone più a rischio

La conferma dell’assessore Peroni in Commissione Affari istituzionali

distributore videocameraIncontro, in Commissione Affari istituzionali (presieduta da Sante Zuffada, Pdl), con l’assessore al Commercio Margherita Peroni sulla questione dell’installazione di impianti di videosorveglianza nelle stazioni di distribuzione carburanti.

“Confermo – ha detto l’assessore alla Commissione – l’intenzione della Giunta di dare corso alla Risoluzione approvata dal Consiglio regionale nel febbraio del 2011 per dotare, entro il il prossimo febbraio, le stazioni di servizio di impianti di sicurezza partendo dalle zone più a rischio. A questo proposito – ha aggiunto – il 2 agosto convocherò la specifica Consulta per definirne il piano di realizzazione. Inoltre intendo incentivare l’utilizzo di carte di debito e di credito per favorire il minor ricorso all’uso del contante da parte dei clienti”.

Nei primi dei mesi di quest’anno, ha ricordato l’assessore Peroni, anche il comparto dei carburanti ha risentito pesantemente della crisi che accompagna l’intero settore del commercio. Sulla rete ordinaria il consumo è diminuito del 10% mentre sulla rete autostradale la caduta è stata del 24%.

Al termine dell’incontro la Commissione ha ricevuto in audizione i rappresentati di una petizione popolare avviata nel Comune di Temù (Bs) contro la richiesta di fusione con il Comune di Ponte di Legno. Sono state esposte “le perplessità su un’iniziativa ritenuta non utile e che non apporta alcun vantaggio alle due comunità”. La scorsa settimana, in attesa del voto del Consiglio regionale, la Commissione aveva approvato il progetto di legge che indice il referendum consultivo per la fusione tra i due Comuni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.