Trionfo della Lombardia al Trofeo delle Regioni

La selezione regionale guidata da Luciano Pedullà vince la manifestazione Under 15 a Padova senza perdere neppure un set. A Giulia Angelina (Yamamay) il titolo di MVP

La selezione femminile della Lombardia torna sul trono al Trofeo delle Regioni dopo due anni di digiuno: rispettando in pieno i pronostici della vigilia, la squadra guidata da Luciano Pedullà ha vinto l’edizione 2012 delle Kinderiadi, disputata in provincia di Padova, senza perdere neppure un set nei 6 incontri disputati. La squadra verdeblu (foto Agenzia Piran), una vera e propria all-star dei migliori talenti Under 15 della regione (e anche oltre, visto che tre atlete vengono da Piemonte ed Emilia-Romagna), ha dominato il girone iniziale contro Valle d’Aosta e Sardegna, ripetendosi poi con altri tre 2-0 nella seconda fase con Sicilia, Calabria e Lazio. In semifinale le padrone di casa del Veneto sono state ancora una volta annientate in due set (21-12, 21-12) e anche la finale con la Toscana non ha avuto storia: 21-13, 21-9, 21-12 i parziali di una partita a senso unico. Tra le protagoniste del successo ci sono Giulia Angelina, gioiellino della Yamamay Pro Patria e MVP della manifestazione, il trio di Orago formato da Napodano, Peonia e Di Maulo e la rivelazione Piani da Angera, anche se la vera sorpresa di questo Trofeo delle Regioni è stata l’opposto Camilla Mingardi, miglior marcatrice della finale con 12 punti e premiata come miglior schiacciatrice del torneo.

"Siamo davvero contente – ha detto a fine partita Francesca Napodano – abbiamo sempre mantenuto l’umiltà e siamo state ben attente a non sottovalutare mai le avversarie. Qualcosa abbiamo sbagliato, ma va bene così". Per Dora Peonia è "un’esperienza bellissima: è il secondo Trofeo delle Regioni che gioco, ma una soddisfazione così non l’avevo mai provata. Dall’inizio alla fine abbiamo tenuto sempre alta la concentrazione e abbiamo saputo creare un grande gruppo, facendoci trovare sempre pronte quando era necessario".

La rappresentativa maschile ha chiuso il torneo con un quarto posto: risultato che alla vigilia sarebbe stato apprezzatissimo, ma alla resa dei conti rappresenta un po’ una delusione, dato che la formazione di Irene Ranalletti aveva dominato le prime due fasi contro Sardegna, Sicilia, Puglia, Toscana e Piemonte. In semifinale è invece arrivata una clamorosa sconfitta per 1-2 contro le Marche (21-13, 19-21, 17-21), con tanto di rimonta subita dal 19-16 nel secondo set, e nella finale per il terzo posto il Veneto ha avuto la meglio per 2-0 (21-13, 21-20). Ottimo comunque il torneo disputato dal varesino Claudio Gaggini, capitano della squadra.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.