Un matrimonio “sindacale” per Franco Stasi

E' venuto persino il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, al matrimonio del segretario provinciale Franco Stasi, celebrato nella sala consigliare del comune alle 17 di venerdì 20 luglio

C’era persino il segretario generale della Cgil nazionale Susanna Camusso al matrimonio del segretario provinciale Cgil Franco Stasi con Emanuela Vanoli, segretario della funzione pubblica varesina della confederazione sindacale, che si sono uniti in matrimonio venerdì 20 luglio alle 17 nella sala del consiglio comunale, al palazzo estense di Varese. 

Galleria fotografica

Un matrimonio "sindacale" 4 di 28

Defilata, a metà sala, stava con i colleghi dei sindacati varesini (c’erano anche il segretario Cisl Manuela Tascone e il segretario Uil Antonio Albrizio) e regionali (tra loro c’era anche il segretario regionale lombardo, Onorio Rosati) che hanno festeggiato le nozze "celebrate" dal consigliere comunale Rocco Cordì. Ma non è passata inosservata, anche se il clima era veramente di un matrimonio tra amici, allegro e commovente, e le persone note tante: da Stefano Tosi a Daniele Marantelli, a Mario Agostinelli.  

Da ricordare l’eleganza classica dello sposo e l’abito della sposa, in un meraviglioso lungo "rosso Cgil" e con un bouquet di rose bianche che ne sembrava una sola. E anche  il lancio di bolle di sapone, alternativa delicata al tradizionale riso. 

La conclusione della cerimonia è stata sottolineata da una romantica versione di Imagine, di John Lennon e il dopo cerimonia è da happy end da sogno: rinfresco al Palace Hotel e viaggio di nozze in Polinesia. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 luglio 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Un matrimonio "sindacale" 4 di 28

Video

Un matrimonio “sindacale” per Franco Stasi 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.