VeloOk, parcheggi e telecamere: il sindaco risponde a Dall’Igna

Il consigliere del PdL aveva chiesto una commissione su alcuni temi specifici. La commissione non si fa, ma Guenzani ha inviato una risposta articolata su tre punti

Il sindaco Edoardo Guenzani risponde al consigliere comunale del PdL Germano Dall’Igna: il consigliere PdL aveva chiesto la convocazione di una commissione, ma i temi sollevati – ha risposto la maggioranza di centrosinistra – non sono all’ordine del giorno per il consiglio comunale e dunque non possono essere trattati in commissione.
Nonostante questo, Guenzani ha deciso di rispondere a tre punti principali sollevati dal PdL: «i dati relativi ai VeloOk – questo il primo dei temi – sono stati rilevati dalla società che ci ha fornito i box dissuasori di velocità, prima e dopo l’installazione degli stessi, facendo uso di apparecchi elettronici di rilevazione dei flussi di traffico in termini numerici (numero di passaggi) e di velocità veicolare; questi dati hanno e avranno solo e unicamente finalità statistiche e di studio e non potranno mai costituire presupposto per accertamenti di violazione al codice della strada con conseguente sanzione. Trattandosi quindi di mere rilevazioni statistiche possono essere fatte con qualsivoglia tipo di apparecchiatura, senza necessità di omologazione».

Secondo tema (tema "caldo" nel dibattito) è la creazione di parcheggi per residenti a SCiarè, mediante lo strumento della Zona a Rilevanza Urbanistica: «La deliberazione istitutiva della Zona a Rilevanza Urbanistica nel quartiere di Sciarè è stata adottata dalla Giunta Comunale come previsto dall’art. 7, commi 9 e 11 del vigente Cds che prevede, per l’appunto, la possibilità di istituire spazi riservati alla sosta dei soli residenti, contrassegnati con apposita segnaletica verticale e orizzontale nella Zona a Rilevanza Urbanistica (ZRU), come tale individuata dalla Giunta Comunale sulla base di analisi quali quantitative dei flussi veicolari e delle soste in una data porzione di territorio. La deliberazione di Giunta Comunale di istituzione Zona a Rilevanza Urbanistica è la n. 88 del 7.5.2012».
 
Ultimo tema, l’annoso problema del sistema di videosorveglianza, che si è dimostrato poco utile in diverse occasioni, a fronte ad esempio dei furti (immagini poco nitide): «Mi preme comunicare che dalla sua istallazione, alcuni anni orsono, non è stata apportata alcuna modifica né di tipo tecnico strutturale né sotto il profilo di gestione di servizio. Le immagini di tutte le telecamere giungono in tempo reale nelle sale operative della Polizia Locale, Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri, con possibilità da parte di tutte le forze di polizia di direzionare le telecamere e di registrare le immagini. Ogni singola telecamera, se non azionata da uno degli operatori, si muove secondo le ronde automatiche a suo tempo impostate».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.