All’abbazia di San Donato l’addio a suor Noemi

Tanti amici e conoscenti hanno partecipato alle esequie della religiosa, per tre mandati superiora della Casa Sant’Angelo

Alle 9.30 nell’Abbazia di San Donato, si sono celebrate le esequie solenni di Suor Noemi (al secolo: Cesarina Onida). La liturgia, animata dal canto della corale parrocchiale, è stata presieduta dal parroco don Luigi Ferè con il quale hanno concelebrato numerosi sacerdoti.
La religiosa che, per ben tre mandati è stata superiora della Casa Sant’Angelo in Sesto Calende, ha trascorso in questo luogo a lei molto caro gli ultimi anni della sua esistenza segnata dalla malattia che ha sempre accettato con animo sereno e amorevolmente assistita dalle consorelle e dal personale dipendente.
Suor Noemi ha lasciato un ricordo indelebile nella comunità sestese, ricordo che è stato ben espresso nella significativa e commovente omelia pronunciata dal nostro ex parroco don Franco Bonatti che per lunghi anni è stato responsabile dell’unità pastorale di Sesto Calende.
Oltre alle consorelle di Casa Sant’Angelo insieme alla loro superiora Suor Flora e la Madre Provinciale Suor Angela Rita Frau, hanno partecipato alle esequie anche numerose dipendenti ed ex dipendenti dell’istituzione oltre a numerosissimi fedeli che in vario modo e a vario titolo hanno avuto modo di conoscere, apprezzare e collaborare con la cara Suor Noemi.
Tra loro erano presenti anche gli assessori comunali Bertona e Buzzi, il consigliere Quaglini in rappresentanza del gruppo di minoranza di IxS, gli ex sindaci Chierichetti e Carletto che della Casa Sant’Angelo è stato ed è un prezioso collaboratore e benefattore.
Dopo le esequie, la salma è partita per l’aeroporto di Linate dove si è imbarcata alla volta di Genoni in provincia di Oristano in Sardegna dove verrà tumulata tra la sua gente nella terra natia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.