Alle Bettole è il giorno del Gran Premio Città di Varese

In programma sabato 25 agosto all'Ippodromo Le Bettole. E come ogni anno, è attesa la pioggia sulla kermesse

Il Gran Premio Città di Varese compie sessantun’anni, e come ogni estate che si rispetti, quella varesina si congeda sempre con classica per eccellenza del galoppo prealpino, la corsa più sentita nella serata e nella festa più amata da tutto l’appassionato pubblico della Città Giardino.
La kermesse di questo speciale appuntamento è da sempre infatti al centro dell’attenzione non solo degli addetti ai lavori o dei più accaniti fanatici, ma in generale di tutti gli abitanti, fieri e orgogliosi di poter prendere parte attiva ad un così importante evento sportivo, allo stesso tempo mondano e celebrativo. Il cattivo tempo è sempre stato una spiacevole tradizione, compagno di viaggio praticamente di ogni edizione, ma non ha mai influito sulla partecipazione all’ippodromo della gente. E’ divenuta quasi una leggenda che la festa venga bagnata, prima dopo e durante, dalla pioggia, così come nei preventivi lo è anche quest’anno, anche in maniera intensa, staremo a vedere.
Saranno in 15 a darsi battaglia dai top weight a 63 kg di Fancy Beat e Storming Loose ai pesi di Selinus e Bueno Xavier a 50. Fancy Beat con Fabio Branca a bordo non sarà l’unica carta di Stefano Botti che presenta in prima linea Solomar, il targato Siba, con in sella Claudio Colombi, capace di vincere il premio Borghi sui 1600 metri con un finale a sensazione. Per entrambi il dubbio distanza c’è ma la qualità parla a loro favore. Nessun problema di metraggio invece per il campione uscente Storming Loose, Dario Vargiu interprete naturale, proprietà dei Bezzera, unica pedina di Bruno Grizzetti, che proverà uno storica doppio a seguire, che gli è già riuscito in passato con London Bank della scuderia Belforte di Cesare Bernasconi. Marco Gasparini presenta i runner up della Coppa Del Mare, entrambi sfortunati nella classica labronica. Xilosio, che rivedrà in sella Luca Maniezzi, recupera diversi chili rispetto ad un anno fa dal rivale della Bluberry, ma è su distanza limite, più congeniale forse il tracciato prealpino a Faidibiri che avrà in sella l’allievo Maikol Arras. Nel suo ultimo ingaggio ha destato una notevole impressione Zundapp, che se dovesse ritrovare un terreno allentato potrebbe risultare un bruttissimo cliente per tutti, con la monta ispirata di Federico Bossa. Presenti e competitivi anche il secondo e il terzo classificato dell’edizione scorsa, Falcharge ed Edo Nesto, che anche quest’anno proveranno a sfruttare il peso leggero. Al via anche tre femmine volanti come Didal, Do Right e India Spirit, compito duro per loro, ma sulle ali della forma…Cima Longchamp, Selinus e Bueno Xavier altri tre outsider di lusso con la compagnia di Amante Latino, che dopo valide prove in sabbia torna a cimentarsi in erba. La sessantunesima edizione di questo vero e proprio “big event” cittadino non sarà da meno delle precedenti e anche quest’anno vivremo intensamente ogni singolo momento, l’importante sarà esserci. Sarà in ogni caso una serata di festa!

Le altre corse
Si apre la serata con la prova per amatori, il premio dedicato alla compianta Maria Sacco, ex fantina e donna d’ippica, handicap sui 2100 metri del tracciato in erba. Si continua con il premio Sire, che si tratta di una condizionata per puledri sul miglio, per passare ad un altro test per giovanissimi, una maiden molto incerta, il premio Domenico Ferrero, sui 1500 metri. Quarta del programma il tradizionale premio Edo Grizzetti, handicap sempre sul miglio che vedrà impegnati i 3 anni con gli anziani. Prima del G.P, spazio ad una prova in sabbia, il Samarate, handicap riservato ai 3 anni sempre sul chilometro e mezzo. Poi sarà la volta della prova in nome di Marco Paganini, handicap sul doppio chilometro allungato. In chiusura il premio Azienda Agricola Boesso Antonio, volata per sprinter sui 1000 metri

>>> LEGGI ANCHE: Il Gran Premio secondo Kolmarkay e Marcialis

I protagonisti
1 corsa : Filippo Perri
Monto Warm Hearted che prova per la prima volta in carriera in categoria amatoriale. Mi sembra un cavallo regolare, monocorde e combattivo. Cercherò di far bene anche se Orpanella nonostante tutti i suoi chili mi sembra la candidata al successo.
2 corsa: Andrea Marcialis
Roman Peace la stimiamo in scuderia, è una cavalla grintosa come ha dimostrato nell’ingaggio vittorioso sempre a Le Bettole. Gradisce il terreno allentato quindi speriamo nella pioggia, da battere Rhoss che però è costretto a rendere parecchi chili.
3 corsa: Sergio e Diego Dettori
Tubinga si sta muovendo bene. L’ultima volta finisce quarta non lontano da maschi stimati. Oggi contro le coetanee dovrebbe fare bene, è venuta avanti, ci speriamo, anche se The Artiste che ha già saggiato il tracciato è quella da battere.
4 corsa: Andrea Marcialis
Liliom sta correndo con profitto. Mi è piaciuto molto nella sua ultima apparizione meranese. Mi sembra che nella categoria abbia una buona chance, lo steccato è pessimo, spero in un terreno almeno morbido e un treno di corsa veloce.
5 corsa: Marcellian Kolmarkay
Valmiki è la chance più interessante per me nella serata. Sulla sabbia ci ha già vinto e l’ultima volta si è piazzato arrivando vicino al vincitore sul quale oggi recuperiamo diversi chili. Non sarà una corsa facile, ci stanno tutti.
6 corsa: Sergio e Diego Dettori
Dopo la recente facile affermazione sul tracciato abbiamo deciso di prepararci per il Varese. Il peso è giusto peccato per il pessimo numero di gabbia, non ci voleva visto che sarà vitale non perdere troppe posizioni al via. Speriamo nel pesante super gradito.
7 corsa: Andrea Marcialis
Tout Le Mond non è un vincente nato. Torniamo sul doppio chilometro sul quale si esprime meglio anche se l’ultima non mi è dispiaciuta contro un rivale tosto sul dirt. Proveremo a seguire la probabile leader Relco Asia che mi sembra quella da battere.
8 corsa: Andrea Marcialis
Vimmer ha un conto aperto sia con Great Uncle Ted che con Salar Livius. Oggi proveremo a precederli, le linee sono strette. Il cavallo è in ordine, veloce e adatto qualsiasi tipo di terreno. Speriamo si andare davanti e rimanerci fin sul palo.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 agosto 2012
Leggi i commenti

Video

Alle Bettole è il giorno del Gran Premio Città di Varese 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.