“Anche noi Primavera, ma siamo un’altra cosa”

La Primavera '84 è una cooperativa sociale di Varese, spesso confusa con la Coop Primavera di Cavaria, il cui direttore speciale Quintino Magarò è finito agli arresti.

La Cooperativa Primavera ’84 è una cooperativa sociale di Varese, che ha un nome molto simile a quello della Coop Primavera di Cavaria, quella finita sulle pagine dei giornali per l’arresto (ai domiciliari) del suo direttore Quintino Magarò. «Senza entrare nel merito della vicenda giudiziaria che riguarda la cooperativa “Primavera” di Cavaria e il suo direttore/procuratore speciale Quintino Magarò, che si difenderà sicuramente in merito egregio nella giusta sede, ci premeva tranquillizzare tutti dopo le varie richieste di delucidazioni da parte di nostri clienti e conoscenti anche di lunga data, che comunque, malgrado tutto, continuano a conoscerci come cooperativa Primavera dimenticando l’84 che ci contraddistingue dalla coop. Primavera di Cavaria, soprattutto dopo il continuo affermarsi di quest’ultima. Questa confusione ci ha sempre fatto sorridere ma dopo i fatti di cronaca che hanno coinvolto il sig. Magarò volevamo precisare che la Primavera 84 Società cooperativa sociale sorta nel 1984, come dice il suo nome, è una realtà completamente diversa e, a parte le pulizie, non gestisce le stesse attività».
La “Primavera 84” con sede a Varese in via Merano si occupa anch’essa (come la Primavera di Cavaria) di pulizie, in maniera limitata, ma soprattutto di impianti idraulici/elettrici/fotovoltaici, di piccole ristrutturazioni edili e di manutenzione del verde, impiegando in questi lavori il 30% di personale svantaggiato per legge.
«Per questa ragione, è considerata impresa sociale». Con una lunga storia alle spalle, partita nel 1984 grazie all’impegno di tante persone – dalle Acli, dalla Cisl, dal mondo ecclesiale – che hanno da sempre creduto in un progetto sociale di grande valore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.