Apash, l’indie rocker bustocco che fa l’agente commerciale

Un nuovo album dal titolo "Blacker" che colpisce al primo ascolto. Fabio Armando Platini, in arte Apash, ha 34 anni, vive a Busto Arsizio e sarà in concerto alla Festa di VareseNews

Apash «Nei tempi morti faccio qualcosa». Quel “qualcosa” si chiama musica. Brani che sembrano arrivare dall’Inghilterra degli anni ’80 e che colpiscono al primo ascolto. Musica che sembra avere dietro un progetto discografico ma che si scopre nascere da un ragazzo che di sera si mette a suonare la chitarra e ci canta sopra. E che fa tutto, fuorchè la vita da rockstar. Fabio Armando Platini, in arte Apash, ha 34 anni, vive a Busto Arsizio e lavora come agente commerciale. La musica è una passione, «canto e suono da quanto ho 12 anni da autodidatta. Dal 2000 è nato il progetto Apash. Registro e canto le canzoni. All’inizio eravamo un trio, poi ci sono stati cambi nella formazione, siamo arrivati ad essere anche in otto. Alla fine sono rimasto solo e ho pubblicato il disco. Certo, intorno al progetto Apash continua a vivere una tribù».
L’ultimo disco si chiama “Blacker”
e arriva a tre anni dal precedente: «Sono dieci tracce scritte in inglese che durano 30 minuti. Ho spremuto le canzoni al minimo, volevo una cosa più essenziale rispetto al primo disco». Il risultato è un progetto che miscela le sonorità indie con quelle del rock. In italiano invece, Apash scrive per altri gruppi, «per “Il Fieno” o i Gouton Rouge. Ascolto poi tanti altri gruppi emergenti che si muovono in provincia». Un misto tra band ricercate e “classiche” invece i gruppi che tiene sull’ipod: «Danger Doom, 100 Motels, Sunna ma anche Emy Whinehouse, Battisti e De Gregori». Lui invece è attivo dal 2000 e con il progetto Apash ha pubblicato “Twenty Twelve” e “Indipendence days”. Venerdì 7 settembre sarà in concerto alla festa "Anche io" di VareseNews. 


Apash, "It’s your tour"

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.