Appalto per le pulizie in Amsc, le lavoratrici pronte allo sciopero

Presidio davanti al Comune per chiedere l'intervento del sindaco. La sindacalista Cisl: «La nuova ditta ha ridotto l'orario di lavoro e quindi lo stipendio»

Lavoratrici del settore pulizie in presidio venerdì mattina davanti a Palazzo Broletto. Si tratta di coloro che, tramite appalto, si occupano della pulizie della sede di AMSC in via Aleardi e della piscina Moriggia. «Abbiamo deciso – spiega Laura Capitale, sindacalista della Cisl Fisascat, Federazione italiana addetti servizi commerciali affini e del turismo – per sensibilizzare il sindaco Edoardo Guenzani sulla situazione in cui ci troviamo dopo il cambio di appalto».
Nei mesi scorsi infatti è cambiata la scoietà appaltatrice. «La ditta F5 Società Cooperative, che gestiva il servizio, ha perso l’appalto ed è subentrata Miorelli SpA – continua Capitale -. Ma la società che ha perso ha fatto ricorso al Tar. In questi casi dovrebbe bloccarsi tutto, ma AMSC ha deciso di far partire comunque il servizio pulizie». Da mercoledì 1 agosto le lavoratrici hanno regolarmente lavorato «ma Miorelli SpA ha ridotto l’orario di lavoro con le ovvie conseguenze per lo stipendio. Questo non dovrebbe succedere: un cambio di appalto per i lavoratori deve comportare solo un nuovo nome sulla divisa, nessuna mutazione delle condizioni di lavoro».  
Le lavoratrici hanno già scritto al prefetto e ora chiedono l’interessamento del sindaco. «Vogliamo che venga ripristinano l’orario di lavoro precedente – conclude Capitale – altrimenti siamo pronte allo sciopero». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.