Aula multimediale rinnovata, lo hanno chiesto gli alunni

A maggio i ragazzi della quarta elementare hanno scritto al sindaco Massimo Nicora chiedendo, tra le altre cose, un intervento per migliorare l’aula: sono stati accontentati

Quando la collaborazione tra cittadini e istituzione parte dal basso. Una storia piccola, ma significativa, che comincia nella scuola primaria di Cazzago Brabbia. Per la precisione in quarta elementare: i bambini hanno eseguito il compito in classe assegnato loro dalla maestra e hanno scelto di scrivere una lettera "formale" ad un destinatario particolare, il sindaco. La maestra ha poi consegnato tutte le missive al primo cittadino cazzaghese Massimo Nicora, che le ha lette con attenzione: «Tra le varie cose, la richiesta più diffusa era quella di sistemare l’aula informatica della scuola – spiega Nicora -. Così ho risposto a tutti i bambini, uno per uno, promettendo che per l’inizio del nuovo anno scolastico avrei realizzato questo loro desiderio. A luglio ho fatto una variazione di bilancio per stanziare i fondi necessari e fare i lavori indispensabili che sono: potenziamento dell’impianto elettrico (fatto), imbiancatura (fatta) e acquisto nuovi mobili (fatto, in attesa di consegna). Poi a settembre arriveranno anche tutti i computer nuovi e faremo l’inaugurazione. Penso comunque che la cosa importante sia che, se i bambini della scuola si rivolgono al sindaco del loro paese, questi li tenga nella giusta considerazione e si preoccupi di rispondere loro cercando di andare incontro alle loro esigenze. Ovviamente ho preteso una cosa in cambio della nuova aula informatica: che si impegnino, per quanto possono, a mantenere Cazzago un paese sempre ordinato, pulito e bello da vivere!». 

Galleria fotografica

La nuova aula multimediale di Cazzago Brabbia 4 di 4
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 agosto 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La nuova aula multimediale di Cazzago Brabbia 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.