Cattaneo: “Per lui è una promozione, ma non era il momento”

Il consigliere del PdL Raffaele Cattaneo commenta la decisione di trasferire il direttore dell'ospedale varesino a Milano. Una scelta difficile da accettare

"Per Bergamaschi è come aver vinto una medaglia d’oro, ma io mi sono battuto contro come ho potuto per non farlo andare". Raffaele Cattaneo non è affatto contento della scelta di spostare Walter Bergamaschi al Niguarda di Milano.

"Ci sono tre cose che mi preme dire in una situazione come questa. La prima è il mio completo disaccordo con questa scelta. Il direttore generale stava lavorando bene e aveva di fronte progetti importanti. Questo non era il momento per spostarlo, seppur per una effettiva

promozione. La seconda è che c’è sempre una ragione di stato che prevale e penso che ci siano validi motivo per avere preso una simile decisione. La terza è quella che Varese si conferma ancora una volta una palestra di primo ordine da cui vengono presi i dirigenti per Portarli a gestire maggiori responsabilità. È quello che successe a Lucchina e ora è il turno di Bergamaschi, che come il suo predecessore illustre, non è contento di andate via dalla nostra città dove lo ricorderemo sempre per il buon lavoro fatto".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.