“Crisi politica: tutti cercano di uscire a testa alta mentendo”

Il nuovo intervento del gruppo di minoranza dopo le posizioni espresse da Pdl e Indipendenti sulle dimissioni annunciata sindaco

«Poretti, Lega, Pdl e Indipendenti: tutti cercano di uscirne a testa alta mentendo ai cittadini». È la posizione del gruppo di minoranza di Progetto Castiglione dopo le annunciate dimissioni del sindaco Emanuele Poretti, in seguito alla mancata approvazione per due volte del bilancio di previsione 2012. Nei giorni scorsi molti i commenti sulla situazione politica, come Pdl e Indipendenti che si dicono pronti a continuare a sostenere il sindaco. «Tutti i componenti della ex maggioranza di centrodestra cercano di uscire a testa alta da una situazione imbarazzante scaricandosi le colpe a vicenda. Ma i castiglionesi meritano chiarezza – proseguono da Progetto Castiglione -. Tutti i castiglionesi, soprattutto coloro che fino all’ultimo hanno avuto fiducia in questi amministratori e che oggi si vedono delusi e scoprono di essere stati solamente illusi».

 

Il gruppo punta il dito contro il sindaco: «Sappiano i castiglionesi che Poretti, annunciando le dimissioni, ha di fatto chiamato il Commissario Prefettizio a fare ciò che lui non è stato in grado di fare. Colui che fino a ieri era per molti "il bravo ragazzo" non è vittima della politica, ma il primo responsabile di una situazione insostenibile che si trascina da molto, troppo tempo e che lui stesso ha sempre negato ai cittadini. In tre anni ha gestito nel modo peggiore il Comune e la sua maggioranza, gli equilibri politici e le ingerenze esterne, per non parlare dei continui rimpasti di giunta, con assessorati vacanti per mesi. Una gestione dilettantistica che ha prodotto solo una grande disillusione nei castiglionesi e un crescente dissenso in città. Di questo si sono accorti tutti, in particolare gli alleati e i sostenitori politici esterni».

 

«Oggi però vediamo le prime avvisaglie di un nuovo equivoco – concludono dal gruppo di minoranza -. Pdl e Indipendenti si affrettano a sminuire i loro intenti e a ritrattare. Entrambi hanno dichiarato che la maggioranza esiste ancora e che nei prossimi giorni tutto verrà chiarito. Esattamente come hanno negato i problemi dal 2009 ad oggi, cercano di ridimensionare lo strappo riducendolo ai soli problemi di bilancio e del revisore. Ma la realtà è ben diversa e loro lo sanno bene, come sanno che andare avanti e ricucire la maggioranza significa prendere in giro gli elettori e i castiglionesi. Significherebbe affrontare ancora mesi e mesi di inettitudine, di amministrazione sterile e improduttiva, fatta di ricatti, rimpasti, false promesse e false illusioni, aggravando la situazione della nostra città. Questo noi non lo accetteremo e, ne siamo sicuri, neanche i castiglionesi. Progetto Castiglione lavorerà costantemente perché questa commedia, che dura da oltre tre anni, finisca il prima possibile e senza ulteriori danni». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.