Da Bergamo a Cunardo a piedi in ricordo di Vittorio Formentano

Partirà sabato 31 agosto e arriverà il 1° settembre la seconda edizione della “Camminata del ricordo” per ricordare il fondatore nazionale dell'Avis

Una camminata per non dimenticare. Partirà sabato 31 agosto da Grumello del Monte (Bg) e arriverà il 1° settembre a Cunardo, la seconda edizione della “Camminata del ricordo”, la manifestazione, promossa dall’Avis bergamasca in collaborazione con il Comune di Cunardo e la Provincia di Varese, per ricordare il fondatore nazionale Vittorio Formentano. Si parte quindi da Grumello, Comune che celebra il 45°anniversario della locale sezione Avis, mentre Cunardo è stato scelto come punto di arrivo in quanto paese di adozione del dottor Formentano, spentosi proprio qui 35 anni fa. Il 31 agosto alle 19.30 è prevista la cerimonia di accensione della fiaccola che rimarrà accesa per tutto il percorso (155 km) e sarà trasportata da 28 podisti. Il giorno seguente, il primo settembre, è in programma alle 15.30 l’arrivo al cimitero di Cunardo dove si renderà omaggio alla tomba del fondatore dell’Avis. Le celebrazioni si concluderanno poi in piazza IV novembre dove verrà ufficialmente intitolato a Formentano il Parco e il nuovo teatro all’aperto. Alla manifestazione saranno presenti il figlio di Formentano e le delegazioni delle sezioni Avis di tutta Italia guidate dal Vincenzo Saturni, presidente nazionale dell’Avis – che festeggia il suo 85° anno di fondazione -. L’evento è organizzato non solo per commemorare l’importante figura del dottor Formentano ma anche per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della donazione del sangue. Ad oggi, infatti, c’è un buon numero di donatori ma la strada verso l’autosufficienza è lunga. Per Cunardo invece l’occasione per ricordare il suo concittadino più illustre e la grande tradizione avisina che fa parte della storia del paese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.