Dai cardanesi 50 scatoloni per i terremotati

Una delegazione comunale è andata a Cento sui luoghi del sisma: consegnato materiale non deperibile raccolto tra cittadini e associazioni

Si è svolta nella giornata di lunedì la visita istituzionale della delegazione del Comune di Cardano al Campo, guidata dall’assessore alla sicurezza Nicola Del Vecchio, al Comune di Cento, in provincia di Ferrara, cittadina di 35mila abitanti colpita dal sisma dello scorso maggio.

Obiettivo della visita era la consegna del materiale raccolto dal Comune di Cardano al Campo e dalle associazioni sociali, culturali e sportive del territorio (Aiutiamoli a Vivere, Amicinbici, Arcieri Tre Torri, Coop. Casa del Popolo, Centro di Cultura Morosi, Coop. Musicale La Filarmonica, Pro Loco Cardano al Campo, Protezione Civile e Scuola dell’infanzia Porraneo) che nei mesi di giugno e luglio si sono impegnate a promuovere tra la cittadinanza una gara di solidarietà in favore dei terremotati dell’Emilia.

 

Il frutto di questa mobilitazione, 50 scatoloni di materiale, è stato consegnato ieri mattina ai volontari del gruppo Alpini di Cento, che svolgono le funzioni di Protezione Civile coordinando gli aiuti alla popolazione che sta cercando di riprendersi dopo il dramma del sisma. A Cento ci sono ancora circa trecento persone che vivono nelle tendopoli allestite per l’emergenza.

Da Cardano al Campo, su un mezzo messo a disposizione da Amsc, la multiservizi di Gallarate che gestisce il servizio idrico comunale, sono partiti ben 50 scatoloni di materiale vario, delle tipologie non deperibili richieste (alimenti non deperibili a lunga conservazione, pannolini e salviette per bambini, cancelleria, materiale sanitario, guanti e attrezzi da lavoro, posate usa e getta).

La delegazione cardanese è stata poi accolta in Municipio a Cento dall’Assessore ai servizi sociali Massimo Manderioli e dal presidente del Consiglio Comunale Vasco Fortini, che hanno accompagnato la delegazione in visita nella cittadina, in particolare sui luoghi pubblici interessati dal sisma e nella tendopoli.

 

«E’ stata un’esperienza molto positiva – il commento dell’assessore Nicola Del Vecchio – gli amici di Cento sono stati molto accoglienti e ci hanno fatto conoscere la loro bellissima realtà, mostrandoci come stanno affrontando le conseguenze del terremoto. Siamo orgogliosi di aver portato in Emilia la vicinanza umana, morale e materiale e la solidarietà concreta della nostra comunità cardanese nei confronti delle popolazioni messe a dura prova dalla grave calamità dello scorso maggio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.