De Piscopo apre il festival Città di Cernobbio

La quarta edizione del festival comincia sabato 4 agosto, alle 21.30 a Villa Erba, con il concerto di Tullio De Piscopo “In Quartet”. Ingresso libero

La quarta edizione del Festival Città di Cernobbio. parte con il jazz partenopeo.
Comincia infatti sabato 4 agosto, alle 21.30 a Villa Erba, con il concerto di Tullio De Piscopo “In Quartet”. Il concerto, a ingresso libero, vedrà impegnato il quartetto composto da Tullio De Piscopo alla batteria, Glauco Bertagnin al violino, Sergio Vecerina al pianoforte e Franco Catalini al contrabbasso che si esibirà in un programma a cavallo tra il tango e il jazz.

Si parte dalla “Suite per Violino e Jazz Piano Trio”, scritta nel 1977 da Claude Bolling, l’”inventore” del crossover, ossia della musica che si trova a metà strada tra vari generi.
Il programma proseguirà con una composizione di Tullio de Piscopo, “Tango para mi suerte”, brano sentimentale di grande fascino in cui il Maestro suonerà gli Hang Drum, strumenti a percussione di notevole impatto emotivo. De Piscopo dedicherà poi un assolo al grande Maxwell Lemuel Roach, batterista, percussionista e compositore statunitense fra i più importanti esponenti del suo strumento nella storia del jazz. Il programma si chiude con la celeberrima composizione “Libertango” di Astor Piazzolla per violino e trio Jazz.

Come altri concerti durante il festival, “In Quartet” sarà preceduto da un’esibizione di giovani musicisti selezionati tramite audizione dall’Accademia musicale Giuditta Pasta di Como. Per il concerto inaugurale si esibirà il Trio Rigamonti composto da Mariella al violino, Emanuele al violoncello e Miriam al pianoforte che eseguirà il Trio Elegiaco n.1 di Rachmaninoff.

Tullio De Piscopo, nato a Napoli il 24 febbraio 1946, è cresciuto in una famiglia di percussionisti. Era quasi scritto nel destino, quindi, che diventasse il batterista più ricercato negli studi di registrazione italiani, non solo per il jazz, ma anche per la musica leggera. Tra i grandi musicisti con cui ha collaborato si possono ricordare:  Gerry Mulligan, Astor Piazzolla, Eumir Deodato, Stéphane Grappelli, Gato Barbieri,  Mina,  Lucio Dalla, Alphonso Johnson, Manu Chao,  Shirley Bunnie Foy, Franco Battiato. Attualmente insegna batteria presso la Nuova Accademia di Musica Moderna a Milano. Dal 2007 è Direttore artistico del Festival Sorrento Jazz.

Quest’anno la finalità solidale del Festival si concentra sulle popolazioni colpite dal terremoto e si inserisce nelle iniziative di raccolta fondi promossa dall’Amministrazione comunale insieme con le associazioni del territorio che durerà fino a settembre. Durante il Festival, in particolare, saranno venduti fiori di girasole, il cui ricavato andrà a favore delle popolazioni vittime del sisma.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.