Energia pulita dagli scarti caseari

Sorgerà a Borgoforte un impianto che trasforma liquami e rifiuti zooagricoli in energia, circa 8 milioni di kWh all'anno

Un impianto di energia prodotta con gli scarti caseari. Sorgerà a Borgoforte nel mantovano, una delle poche aree dove vengono prodotti sia il Parmigiano Reggiano sia il Grana Padano. L’impianto di bioenergia, sarà attivato entro i primi 6 mesi del 2013, e prevede un investimento di Regione Lombardia di oltre 3 milioni di euro e una produzione di energia elettrica pari a circa 7 milioni e 800mila kWh all’anno, da immettere nella rete di trasmissione nazionale.

I liquami zootecnici arriveranno da circa 15 aziende del territorio, e saranno trasporti su gomma, ma anche attraverso tubature interrate pensate per ridurre il traffico. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.