“Federica, una bella persona che ricorderò per sempre”

Sconvolta dalla notizia del tragico incidente Cristina Boracchi, preside del liceo Classico Crespi di Busto Arsizio, frequentato dalla giovane 17enne morta con i suoi genitori a Lagonegro

È sconvolta tanto da non riuscire a parlare la preside del liceo classico Crespi di Busto Arsizio, l’istituto frequentato da Federica Fiore (foto), la 17enne morta nel tragico incidente di Lagonegro nel quale hanno perso la vita la giovane e i suoi genitori. Cristina Boracchi, dirigente del Crespi, persona sensibile e molto vicina ai propri studenti, ha appreso la notizia nel pomeriggio: «Ero in montagna e non sapevo nulla – spiega evidentemente scossa -. Sono sconvolta, non riesco nemmeno a parlare». La preside del liceo frequentato da Federica, la stessa scuola dalla quale è uscita col massimo dei voti pochi anni fa la sorella maggiore, miracolosamente salva nel tremendo scontro della notte scorsa, riesce a pronunciare poche sillabe, ma significative: «Ho la fortuna di dirigere un piccolo istituto e le persone belle me le ricordo tutte – ha detto -. Federica era una di queste. Sono frastornata».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.