“Fumodigitale”: economico e sano, il nuovo modo di fumare dilaga in rete

Parte dalla provincia di Varese la rivoluzione per chi proprio non riesce a fare a meno delle sigarette

Le sigarette, ormai lo sanno anche i bambini, fanno male. Ma smettere di fumare è davvero difficile, perché oltre alla dipendenza fisica dovuta alla nicotina, il fumatore sviluppa altre dipendenze, quella psicologica, quella legata alla gestualità, l’abitudine quotidiana ecc.
Per chi non riesce a smettere, per chi desidera un aiuto per ridurre il numero di "bionde", per chi cerca un’alternativa che permetta di continuare a fumare dando un drastico taglio all’inalazione di sostanze tossiche, Fumodigitale rappresenta una valida risposta.

Fumodigitale è un’azienda specializzata in sigarette elettroniche, concepite con una formula particolare che rende questa alternativa al fumo veramente personalizzabile ed adattabile alle proprie esigenze e ai propri obiettivi.
Nata in provincia di Varese, Fumodigitale Varese conta ormai una quarantina di negozi a marchio “Smokie’s” (www.smokies.it)  e punti vendita in tutta Italia, con l’obiettivo ambizioso ma realistico di arrivare ad un centinaio di rivendite entro il prossimo anno.

Un successo legato ai tanti vantaggi che offre la sigaretta elettronica, ma anche alla grande attenzione dell’azienda varesina alla qualità e alla personalizzazione di questo nuovo approccio al fumo.
"I vantaggi sono innanzitutto per la salute, ma anche il risparmio è notevole – spiega Stefano, titolare di Fumodigitale – La salute trae immediato giovamento dal passaggio alla sigaretta elettronica. Il dispositivo, infatti, emette solo vapore  e sostanze aromatiche e non contiene tutti i componenti tossici emessi dalla sigaretta tradizionale".
Passare alla sigaretta "digitale" significa smettere di inalare le circa 7000 sostanze tossiche contenute nel fumo di sigaretta. La sigaretta elettronica non brucia: nessuna combustione, niente fumo e nemmeno cattivi odori. Anche esteticamente il vantaggio è subito evidente: non ingialliscono i denti, le dita non si macchiano più di nicotina e la pelle diventa presto più luminosa, dato che l’inalazione di vapore acqueo non provoca la carenza d’ossigeno che "spegne" la pelle dei fumatori.

Ammortizzato l’investimento iniziale, circa 60/70 euro, per chi sceglie la sigaretta elettronica i costi si riducono notevolmente: "Parliamo al massimo di sei-sette euro la settimana, contro i trenta euro circa che spende chi fuma un pacchetto di sigarette al giorno".
Sana, dunque, ed economica, ma anche estremamente personalizzabile: nel negozio, reale o virtuale, di "Fumodigitale" è possibile trovare tutto quello che serve per scegliere l’aroma preferito da conferire alla sigaretta digitale,  e anche – ancora più importante – il contenuto di nicotina che renderà la vostra sigaretta più o meno leggera, o anche del tutto priva di nicotina.
Una possibilità che permette di utilizzare la sigaretta digitale anche come strumento estremamente efficace per disintossicarsi gradualmente dalla nicotina e dalla relativa dipendenza fisica.
“Trattiamo solo prodotti di primissima qualità – spiegano i titolari di “Fumodigitale” – sia per quanto riguarda i dispositivi tecnici sia per quanto riguarda cartucce di ricarica, liquidi, aromi, tutti prodotti dalle migliori aziende al mondo in questo settore”.

Sul sito di Fumodigitale troverete tutti i prodotti per passare dal fumo che fa male a quello,  innocuo e senza controndicazioni, della sigaretta elettronica.

Potete acquistare tutti i prodotti online direttamente dal sito, oppure recarvi allo store di Gallarate, in via Mazzini 3 a Gallarate. Orari: dalle 9,30 alle 12, 30 e dalle 15 alle 19. Chiuso domenica e lunedì. Per l’elenco dei punti vendita consultate il sito www.smokies.it


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.