Fuori la staffetta con Guzzetti e Pellegrini

La 20enne di Cislago conclude le sue Olimpiadi con un quinto posto di squadra che non basta per arrivare in finale

La staffetta 4×100 mista femminile dell’Italia non riesce a qualificarsi per la finale olimpica della specialità. Risultato tutto sommato prevedibile quello del quartetto che, nella frazione a rana, ha schierato la giovane cislaghese Michela Guzzetti oltre alla dorsista Barbieri, a Bianchi nel delfino e soprattutto a Federica Pellegrini nello stile libero. La veronese, al centro delle polemiche per i mancati risultati nei 200 e nei 400, ha recuperato una posizione ma non è bastato, anche perché l’ultimo tempo di qualificazione (3’59"37 della Gran Bretagna) era lontano circa tre secondi da quello dell’Italia.
Guzzetti, al suo esordio ai Giochi, ha nuotato una discreta frazione a rana: il suo parziale di 1’08"62 è stato di poco superiore al record personale ma la giovane nata a Tradate nel 1992 non è riuscita a tenere il passo delle migliori.
Michela aveva partecipato anche alle batterie dei 100 metri rana ma il suo tempo, 1’08"83 (il quinto della sua gara) non era bastato per avanzare alle semifinali. Quella di Londra è comunque un’esperienza importante per Guzzetti, al secondo appuntamento internazionale di alto livello dopo gli Europei del 2010.

La schedaMichela Guzzetti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.