IdV in guerra con Mario Monti, ripercussioni locali?

Il Pd appoggia il governo Monti ed il coordinamento dell'Idv di Gallarate, Saronno, Cardano al Campo e Samarate, non nasconde le sue idee: "Valutare a livello nazionale l'uscita dalle giunte targate Pd"

«Personalmente sarei anche dell’idea di valutare a livello nazionale l’uscita dell’IdV dalle giunte targate PD». È il ragionamento del coordinamento dell’IdV per Cardano al Campo, Gallarate, Samarate e Saronno, di fronte all’appoggio del Pd verso il governo tecnico di Mario Monti. Il governo Monti è «contro i lavoratori» e responsabile anche della «mancanza di verità sulla trattativa Stato-mafia», queste sono le accuse diell’Idv. Una presa di posizione che – anche se posta in modo ancora interrogativo («valutare l’uscita») – è concreta se si pensa che non sono poche le esperienze di governo locale in cui l’Italia dei Valori fa parte della maggioranza: a Gallarate i dipietristi hanno un rappresentante in consiglio comunale (Edoardo Angotti), a Cardano al Campo sono anche in giunta (assessore Nicola Del Vecchio), anche a Saronno sono nel governo della città con l’assessore Agostino Fontana. A Samarate invece i dipietristi sono all’opposizione (Eliseo Sanfelice). Cardano e Saronno sono decisamente "targate Pd", mentre nel caso di Gallarate la componente civica è maggioritaria.

«È esagerato?» si chiede l’Idv, sull’idea di abbandonare le giunte. «Mica poi tanto, siamo convinti che nei prossimi mesi il gioco si farà molto duro, tenderanno ad isolarci e farci scomparire con qualche escamotage nella scellerata legge elettorale; non è più tempo di compromessi se non si reagisce con decisione rischiamo una preoccupante emarginazione». Resta il fatto poi che la scelta è squisitamente politica: operazioni di questo genere vengono di solito decise a livello nazionale. Come fa notare l’Idv stesso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.