“Il sindaco affida ai giochi politici il futuro della città”

Duro commento del gruppo di opposizione Progetto Castiglione alla scelta di poretti di incontrare i vertici provinciali di Lega e Pdl prima di presentare le dimissioni

«Poretti sbaglia di nuovo le priorità». Duro il commento di Progetto Castiglione alle ultime dichiarazioni del sindaco Emanuele Poretti. Il primo cittadino aveva annunciato le proprie dimissioni durante il consiglio comunale di dieci giorni fa, dopo la mancata approvazione, per la seconda volta, del bilancio di previsione del 2012. Il sindaco ha quindi dichiarato, prima di rimettere il mandato, di voler incontrare i vertici provinciali di Lega e Pdl, i due partiti che lo sostengono, fare loro delle precise richieste. Solo dopo deciderà se presentare le dimissioni.

«Poretti si dimentica che per primo vengono Castiglione e i suoi cittadini – spiegano dal Gruppo di opposizione -. Per l’ennesima volta Poretti affida il suo destino nelle mani degli equilibri politici e dei capricci delle segreterie politiche. Ancora una volta Poretti si rivolge all’esterno, lontano dai cittadini e dalla loro opinione. Dopo aver annunciato di voler dare la priorità al bene di Castiglione e ai problemi reali del paese, ora si comporta esattamente al contrario. Esattamente come tra anni fa e come ha superato le crisi precedenti, decide di affidare le sorti di Castiglione nelle mani di giochetti ed equilibri estranei anni luce dal nostro amato paese. Ennesima dimostrazione della inconsistenza, dell’incapacità e dell’irresponsabilità del Sindaco Poretti, che per decidere si rivolge a quella politica che proprio lui nelle ultime dichiarazioni ha definito deleteria per un amministrazione come la nostra. I castiglionesi e la città verranno dopo, forse».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.