Indipendenti: “C’è ancora spazio per trovare una maggioranza”

Il portavoce dei consiglieri vicini all’ex sinadco Luini spiega la posizione del gruppo dopo le dimissioni del sindaco Poretti per la mancata approvazione del bilancio

 

«Ci sbalordisce questo atteggiamento del sindaco nei confronti degli indipendenti. Inoltre le decisioni di petto non sono mai buone, ritengo che questi 15 giorni serviranno anche ai lui per tornare sui suoi passi. C’è tempo per trovare una maggioranza che comprenda anche gli indipendenti». Parole di Matteo Madella, portavoce del gruppo degli Indipendenti che facevano parte della maggioranza che sosteneva il sindaco Emanuele Poretti, il quale ha annunciato le dimissioni nell’ultimo consiglio comunale. Gruppo di indipendenti, composto da tre consiglieri vicini all’ex sindaco Giorgio Luini, di cui l’unico che era presente in consiglio venerdì sera era proprio Madella, il quale difende l’operato dei suoi colleghi: «C’erano delle carte che forse non erano tutte in regola dal punto di vista tecnico giuridico, non ce la siamo sentita di votare questo bilancio. Ne abbiamo fatto solo una questione tecnica – spiega Madella -. Ci sono stati diversi momenti come indipendenti in cui abbiamo manifestato le nostre perplessità, ma non siamo stati ascoltati». .

Perché non partecipare al consiglio uniti e manifestare il proprio dissenso come ha chiesto il sindaco? «Perché avremmo messo in difficoltà lo stesso sindaco e non ce la sentivamo come maggioranza – spiega Madella -. C’erano delle imperfezioni che andavano sanate, come quella del revisore dei conti. Adesso io tenderei a sminuire tutti i toni. C’è spazio per ottenere da parte del sindaco le rassicurazioni che abbiamo richiesto. Ora con la proroga del governo, secondo cui si può approvare il bilancio entro il 31 ottobre, si può fare. Ci hanno stupito enormemente queste sue dichiarazioni di dimissioni. Abbiamo già manifestato la nostra disponibilità ad andare avanti, quando avremo rassicurazioni appoggeremo sicuramente il sindaco». 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.