L’inglese Mark Thompson alla guida del New York Times

Ex direttore della Bbc a novembre prenderà il posto di Janet Robinson. Nel mondo dei media è considerato il primo manager multimediale, simbolo della rivoluzione giornalistica sul web

Che il New York Times cambi l’amministratore delegato è già una notizia, ma che di nome faccia Mark Thompson è una notizia che sa di rivoluzione nel mondo della carta stampata e dei media. Inglese, cattolico, laureato a Oxoford è stato chiamato a guidare uno dei quotidiani americani più importanti, che a causa di scelte poco felici degli ultimi anni è in piena crisi economica con 88 milioni di passivo.

Mark Thompson lega il suo nome al colosso britannico Bbc, che ha guidato come direttore generale dal 2004, puntando sull’innovazione tecnologica con il lancio dell’iPlayer, l’applicazione per streaming online. Ereditata una Bbc in piena crisi economica e politica la restituisce all’avanguardia con un sito, che in occasione delle recenti olimpiadi ha contato oltre 60 milioni di visitatori al giorno. Queste forse le ragioni che hanno spinto la famiglia Ochs-Sulzberger, proprietaria del «New York Times» a chiamarlo a ricoprire il ruolo di amministratore delegato del gruppo. Il suo nome si aggiunge a grandi giornalisti britannici diventati direttori di newspaper americani, da Tina Brown, oggi a capo di Newsweek e The Daily Beast Anna Wintour direttrice di Vogue.

A novembre  il cinquantacinquenne Mark Thompson salirà il grattacielo progettato da Renzo Piano prendere il posto di Janet Robinson.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.