Lutto cittadino a Viggianello

È un paese sotto shock il piccolo centro di poco più di tre mila anime ai piedi del Pollino dove sono nati Mario e Caterina Fiore, i coniugi morti insieme alla giovane figlia 17enne Federica nell’incidente stradale sulla A3

È un paese sotto shock Viggianello, il piccolo centro di poco più di tre mila anime ai piedi del Pollino dove sono nati Mario e Caterina Fiore, i coniugi morti insieme alla giovane figlia 17enne Federica nell’incidente stradale sulla A3 all’altezza dell’uscita Lagonegro Nord, in provincia di Potenza. La notizia, come si legge sulla Gazzetta del Mezzoggiorno, si è diffusa nel piccolo paese dalle prime ore della mattina (il tragico scontro è avvenuto alle 3 di notte di martedì 7 agosto), lasciando increduli tutti.

Ora il pensiero è rivolto a Isabella, di 21 anni, l’unica sopravvissuta all’incidente: la giovane è ricoverata all’ospedale di Lagonegro, ma – secondo quanto si è appreso – non sarebbe in pericolo di vita. Ogni estate – raccontano in Comune e nei bar del paese – i Fiore tornavano a Viggianello, da dove ormai tanti anni fa erano partiti per cercare lavoro al nord: lo avevano trovato in provincia di Varese. E nel periodo di Ferragosto, come fanno tantissimi lucani emigrati nelle regioni settentrionali, in automobile raggiungevano la Basilicata per ritrovare famigliari e parenti, che dalla notte scorsa sono sotto shock.

«Erano brave persone – una vicina di casa non riesce a trattenere le lacrime – una bella famiglia, due belle ragazze. Non riusciamo ancora a credere a questa immane tragedia».

da La Gazzetta del Mezzogiorno

Il Comune ha dichiarato il lutto cittadino da oggi, martedì 7 agosto, fino al giorno dei funerali, la cui data sarà fissata in seguito all’autopsia disposta dalle autorità competenti, anche se la causa scatenante sembra essere stata un colpo di sonno improvviso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.