Masterclass dedicata ai lieder viennesi di fine Ottocento

Organizza l'associazione “Casa Paolo” di Brezzo di Bedero

L’Accademia di Musica vocale da camera, diretta dal soprano Stelia Doz e dal pianista e musicologo Guido Salvetti è una realtà presente nel panorama musicale italiano ormai da diversi anni. Lo scopo dei due docenti è la diffusione della conoscenza del repertorio cameristico vocale in italiana, tedesca e francese. L’accademia ha al proprio attivo corsi, seminari, laboratori e masterclass che hanno contribuito a formare un gran numero di duo canto-pianoforte di riconosciuto valore, anche all’estero. In questa settimana l’Accademia è ospite della Associazione “Casa Paolo” di Brezzo di Bedero, dove si sta svolgendo la terza edizione della masterclass dedicata alla produzione liederistica viennese di fine Ottocento. Le passate edizioni del corso avevano avuto come oggetto la musica rispettivamente di Hugo Wolf e di Gustav Mahler, quest’anno l’attenzione si concentra su Richard Strauss, completando così una triade di compositori che ha profondamente segnato la storia del genere liederistico nei decenni conclusivi del diciannovesimo secolo. La masterclass si concluderà giovedì 30 agosto con il concerto finale dei corsisti, alle ore 18, presso la sede della associazione “Casa Paolo”: la dimora del pianista svizzero Paul Baumgartner, donata al Comune al momento della morte per essere trasformata in luogo di musica e di apprendimento. Per maggiori informazioni: info@casapaolo.org tel 347 8852523 Giovedì 30 agosto, ore 18 Casa Paolo, via Baumgartner 10, Brezzo di Bedero (Va CONCERTO FINALE DEI CORSISTI della Masterclass di musica vocale da camera tenuta dal soprano STELIA DOZ e dal pianista e musicologo GUIDO SALVETTI Richard Strauss Lieder Ingresso libero Info 347 8852523
info@casapaolo.org

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.