Milano come Saronno. Le città dei 30 all’ora

Partono alcune sperimentazioni nel capoluogo lombardo, ma l’obiettivo dell’amministrazione comunale è coprire quasi tutta la città, dal centro alla periferia

Milano come Saronno, il capoluogo lombardo vuole imporre alle auto il limite dei 30 km all’‘ora in gran parte della città. Non subito, ma il progetto è ormai avviato e la giunta milanese ha fatto esattamente come Saronno: ha diviso la città in zone, dal centro alla periferia, e nei prossimi mesi attuerà la volontà di imporre il nuovo limite di velocità ai veicoli.
A Saronno i 30 all’ora sono ancora attivi su quasi l’80 per cento del territorio. Ormai è attivo da due anni, con i cittadini che sono divisi sull’effettiva utilità del provvedimento. All’inizio nato per fronteggiare l’inquinamento, il progetto si è evoluto in quello più ampio varato per la sicurezza di pedoni e ciclisti. Stessa motivazione che ha adottato il comune di Milano con le “isole ambientali”. Oltre ai segnali stradali, l’istituzione delle “isole ambientali” a 30 chilometri all’ora prevede infatti una serie di infrastrutture, più complesse da realizzare, come dossi rallentatori, restringimenti della carreggiata, marciapiedi continui con spigolo vivo per evitare la sosta selvaggia delle auto.

L’elenco delle aree interessate in cui entrerà in vigore il limite nel capoluogo è stato messo a punto dall’assessorato ai Trasporti assieme ai Consigli di zona e all’agenzia per la mobilità Amat. Interesserà: via Melzo, il quartiere Figino, piazza Dergano, alcune parti di Baggio, il Villaggio dei Fiori in zona Lorenteggio, Damiano Chiesa, le strade vicine a piazzale Accursio, via Muratori, parte del quartiere Isola, le vie vicine a piazza Frattini e la via Paruta. Per quanto riguarda il centro, resta valida l’idea di imporre il limite a 30 chilometri in tutta l’area compresa nella Cerchia dei Navigli. Ma si tratta di un piano che procederà per fasi e che sarà affrontato solo dopo il ripristino di Area C.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.