Nicoletti: “Su 12mila tombini il Comune ne pulisce solo 1500”

Interrogazione urgente scritta del capogruppo di Movimento Libero sullo stato di manutenzione dei pozzetti stradali. «Quando va bene ogni tombino rischia di essere puliti una volta ogni 8 anni»

Alessio Nicoletti (foto a lato), capogruppo di Movimento Libero in consiglio comunale a Varese ha fatto un’interrogazione urgente a risposta scritta sulla situazione di manutenzione dei pozzetti stradali chiedendo all’amministrazione di intervenire. «Premesso che – scrive Nicoletti – un gran numero di pozzetti stradali risulta ostruito con evidenti disagi per la cittadinanza e che ogni volta che si è in presenza di un evento piovoso, più o meno significativo, le strade cittadine si allagano in maniera anomala con conseguenze negative per il traffico veicolare e pedonale, ad una nostra precedente interrogazione ci è stato risposto che l’Amministrazione Comunale di Varese garantisce la pulizia annua di soltanto 1.500 tombini su un totale di circa 12.000 presenti in città. Numeri alla mano, dunque, il Comune riesce a pulire ogni anno solo il 12,5% dei tombini varesini, ossia ogni tombino rischia di essere pulito, quando va bene, una volta ogni otto anni.  Considerato che servirebbe aumentare le limitate risorse oggi a disposizione per la manutenzione dei tombini cittadini o, ancora meglio, reintrodurre la figura dello stradino. Sono diverse le segnalazioni pervenuteci di pozzetti stradali ostruiti o mal funzionanti, in particolare sulla zona di Sacro Monte, Casbeno, San Fermo, viale Europa e via Parravicini, zona quest’ultima già segnalata da un cittadino per ben due volte negli ultimi due anni senza avere alcun riscontro, ma in generale diversi concittadini lamentano questo problema sull’intero territorio comunale. Infine visto che non si puo’ più continuare a far finta che tutto funzioni perfettamente quando le cose non stanno effettivamente così. Auspicando che l’Amministrazione Comunale intenda intervenire quanto prima per migliorare sensibilmente la situazione chiede: 1) Se l’Amministrazione Comunale intenda, come da noi auspicato, intervenire quanto prima per migliorare sensibilmente la situazione segnalata, come e quando. 2) Se l’Amministrazione Comunale sia a conoscenza del numero reale di pozzetti stradali ostruiti o mal funzionanti. 3)Se l’Amministrazione Comunale intenda, come da noi ventilato, aumentare le limitate risorse oggi a disposizione per la manutenzione dei tombini cittadini o, ancora meglio, reintrodurre la figura dello stradino. 4) Se l’Amministrazione Comunale intenda intervenire, e quando, sulle segnalazioni pervenuteci e indicate nel testo dell’interrogazione. 5) Come mai l’Amministrazione Comunale non sia ancora intervenuta in via Parravicini, zona già segnalata da un cittadino per ben due volte negli ultimi due anni senza avere alcun riscontro».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.