Notte col botto, ecco com’è andata

Il presidente di "Realizzando" offre una cronaca di com'è andata la manifestazione di sabato scorso

fuochi artificialiInizia bene la giornata di sabato 28 luglio. Tutti indaffarati a montare stand, i mercatini, l’area bimbi, allestire le aree musicali, correre a prendere le ultime cose…
Sul fiume le piattaforme con i fuochi pirotecnici attendono solo il via del Presidente della Pro Sesto Calende, Sig. Maraffini.
Presenti forze dell’ordine e protezione civile in strada e in acqua. Ci siamo, tutti
carichi!
Stand della Pro Sesto Calende montato, allestito con i volumi che raccontano la storia
della nostra cittadina, le maglie, i portachiavi…
Lo stand dei commercianti con le maglie di “I love Sesto” anche.
L’associazione Pensionati di Sesto che cucina e distribuisce risotto, salamelle e
patatine..
Mercatini che allietano le famiglie e bambini che si divertono sui gonfiabili.
Sembra andare tutto secondo i programmi. La gente è in giro, sorride attende da un anno uno degli spettacoli più belli della provincia.
Ore 21, le band pronte a partire, le prime gocce.. i primi “Ti prego, no!”
Ore 21.15 il diluvio. Il primo pensiero corre ai fuochi: li faranno lo stesso?
Centinaia di persone riversate in strada che cercano riparo sotto i portici, sotto i tendoni dei negozi, nei bar e noi dello staff, pulcini come di rado, a coprire le attrezzature, rincorrere gli stand che il vento soffiava via.. Sembra l’inizio della fine.
Ore 22.30 con l’umore sotto i piedi.. spiove, il primo botto. “I fuochi si fanno lo stesso”, proprio come aveva preannunciato il Presidente Maraffini.
Spettacolo bello e affascinante come sempre, peccato che lo si sia potuto godere poco, sotto gli ombrelli.
Ore 23 il pubblico torna per le strade, ascolta buona musica, prende l’ultimo gelato della giornata, mentre gli organizzatori smontano e i più giovani si dirigono sotto il ponte di ferro, dove l’Under the Bridge prende vita e ci tiene svegli fino alle 4 del mattino.
Poteva andare meglio, indubbiamente, ma Sesto Calende, l’Ass. Pro Sesto, Realizzando e le altre associazioni intervenute per rendere la “notte col botto”, una notte diversa dalle altre, hanno dimostrato che nessuno, nemmeno il tempo le può abbattere e fermare! Ci ritroviamo il prossimo anno, più forti che mai!
Grazie a tutti quelli che anche con un sorriso, con una passeggiata ha reso possibile la seconda edizione di una “notte col botto 2012”.
Jennifer Gangi
Presidente Realizzando

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.