Pallavolo sul velluto, 3-0 alla Gran Bretagna

La nazionale femminile rispetta il pronostico contro le padrone di casa, pur rischiando troppo nel primo set (27-25). A riposo Arrighetti e Lo Bianco, bene Lucia Bosetti. Le azzurre restano a punteggio pieno

Copione rispettato: l’Italia batte la modesta Gran Bretagna con un secco 3-0 e vola a punteggio pieno al primo posto del girone olimpico. Non che le azzurre si siano fatte mancare qualche brivido, sottovalutando clamorosamente le avversarie e rischiando fortemente in un primo set chiuso solo ai vantaggi (27-25). Dopo l’urlata di Barbolini, l’Italia riprende coscienza di sé e “asfalta” le volonterose britanniche; l’assenza di Arrighetti passa inosservata, quella di Lo Bianco no (e non potrebbe essere altrimenti) soprattutto perché le centrali sono servite con meno costanza del solito. A merito di Rondon va ascritto però il muro decisivo nell’unico passaggio delicato della partita. Ora l’Algeria, altra passeggiata, e domenica la sfida con la Russia per il primato.

LA PARTITA – Due cambi nel sestetto titolare dell’Italia: Rondon e Barazza al posto di Lo Bianco e Arrighetti. Sembra subito tutto facile per le azzurre, che con tre punti di Del Core volano 8-3 e mantengono il vantaggio sul 18-13. L’Italia commette però l’errore di sottovalutare le avversarie e nel finale rischia di combinare un pasticcio: prima si fa avvicinare sul 21-19, poi raggiungere sul 22-22 con accompagnata di Rondon. Le orgogliose britanniche annullano due set point, ma sul 25-25 si arrendono a Costagrande e a un muro di Rondon. Capita l’antifona, alle azzurre basta un po’ di attenzione in più per volare nel secondo set: 6-1 con due muri di Bosetti e Costagrande, 11-6 di Gioli e turno di servizio devastante di Del Core per il 20-8. Chiude Costagrande con un pallonetto. Nel terzo set entra Piccinini per Del Core; la Gran Bretagna ottiene il primo vantaggio di tutta la partita (1-2) ma sul 7-6 l’Italia mette il turbo con i muri di Barazza, per poi dilagare (16-9) con Lucia Bosetti. Sul 20-10 si rivede anche Caterina, ed è proprio lei a procurarsi il match point che Barazza trasforma immediatamente.

CALENDARIO – Nella tarda serata di venerdì 3 agosto (ore 23 italiane) le azzurre affrontano un’altra sfida abbordabile contro l’Algeria; da tenere d’occhio anche Russia-Giappone alle 12.30. Domani, giovedì, alla stessa ora la nazionale maschile incontra la Gran Bretagna.

Italia-Gran Bretagna 3-0 (27-25, 25-12, 25-12)
Italia: Croce (L), Rondon 3, De Gennaro, Barazza 8, C.Bosetti 1, Piccinini 6, Arrighetti ne, Lo Bianco ne, Del Core 9, L.Bosetti 11, Gioli 10, Costagrande 12. All. Barbolini.
Gran Bretagna: Leaf 4, Wicks 3, Laybourne 1, Taylor, Bertelli (L), Bragg, Morgan ne, Beattie 11, Reid 1, Sandell 7, Carter 2, Michel 10. All. Cooper.
Arbitri: Bjelic (Serbia) e Cespedes Lassi (Rep.Dominicana).
Note: Italia: battute vincenti 6, muri 10, errori 10. Gran Bretagna: battute vincenti 3, muri 7, errori 17.

Girone A – Repubblica Dominicana-Giappone 0-3 (20-25, 19-25, 23-25); Algeria-Russia 0-3 (7-25, 14-25, 15-25). Classifica: Italia, Russia 9; Giappone 6; Gran Bretagna 2; Algeria 1; Rep.Dominicana 0.
Girone B – Serbia-Turchia 0-3 (20-25, 12-25, 21-25); USA-Cina ore 21; Brasile-Corea del Sud ore 23. Classifica: Cina*, USA* 6; Turchia 4; Corea del Sud* 3; Brasile* 2; Serbia 0.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.