Piccoli “Attori in erba” al Sociale. Al via il corso di recitazione

Avrà inizio il 14 settembre ed è aperto ai bambini delle scuole primarie e delle secondarie di primo grado

«Il teatro? Un gioco importante per crescere». Non cambia lo slogan con il quale l’associazione culturale «Educarte» presenta «Attori in erba», corso di recitazione per bambini delle scuole primarie e delle secondarie di primo grado (dai 6 ai 12 anni), promosso nell’ambito della convenzione tra l’Amministrazione comunale di Busto Arsizio e la srl «Il teatro Sociale».

Argomento di studio di questo quarto anno di attività, in programma da venerdì 14 settembre a venerdì 12 aprile 2013, sarà il libro «Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie» di Lewis Carroll, che permetterà ai piccoli allievi di fare un viaggio alla scoperta di una terra colma di mistero e meraviglia, dove l’immaginazione e il paradosso regnano sovrani e dove si possono incontrare personaggi buffi, come un Coniglio bianco con panciotto e orologio da taschino, un grande Bruco azzurro che fuma il narghilè, un Cappellaio tutto matto e una Regina di cuori, con la mania di ordinare la decapitazione di tutti i suoi sudditi.

Le lezioni, offerte gratuitamente ai residente in Busto Arsizio, si terranno con cadenza settimanale, in orario non scolastico (tutti i venerdì, dalle ore 16.30 alle ore 18.30); le iscrizioni saranno aperte da lunedì 3 a venerdì 14 settembre.

Obiettivo del corso, che terminerà con un saggio-spettacolo (giovedì 11 aprile 2013, alle ore 20.30 e venerdì 12 aprile 2013, alle ore 10.15), è quello di insegnare ai bambini non solo le differenti arti dal vivo -teatro, espressività corporea, danza, musica e canto-, ma anche tutte quelle forme di espressione artistica e culturale che fanno parte del mondo dello spettacolo, ovvero drammaturgia, regia e messa in scena, storia del costume, sceno-tecnica e macchine teatrali, scenografia, costumistica, uso delle luci e dell’audio. Prosegue, con la nuova stagione, anche l’avventura del corso triennale «Chi è di scena? Il pubblico», ideato dall’associazione culturale «Educarte», con il patrocinio e il contributo economico della Fondazione Cariplo di Milano, che ha premiato il progetto nell’ambito del bando con scadenza «Avvicinare nuovo pubblico alla cultura».

Il secondo anno del laboratorio, teso a formare operatori teatrali (ovvero personale qualificato che, una volta terminato l’iter di studi, potrà entrare a far parte dell’Ufficio formazione pubblico e scuole del teatro Sociale di Busto Arsizio, ma anche di altri teatri presenti sul territorio) avrà inizio con una serie di lezioni di approfondimento sul dramma «Il cerchio di gesso del Caucaso» di Bertolt Brecht, in cartellone nella serata di martedì 23 ottobre (i nuovi iscritti potranno prendere parte in qualità di uditori anche alle prove dello spettacolo, messo in scena dagli allievi dell’anno di studi 2011/2012).

Saranno, poi, in programma, a partire dal mese di novembre, una ventina di incontri di teoria e pratica scenica, tesi ad analizzare le varie componenti di uno spettacolo teatrale (testo, messa in scena, musica, scenografia, costumi, illuminotecnica, etc.) e la storia del teatro moderno e contemporaneo, con esercitazioni pratiche su testi drammaturgici di William Shakespeare («Amleto»), Carlo Goldoni («La locandiera»), Henrik Ibsen («Peer Gynt» e «Casa di bambola»), Luigi Pirandello («Sei personaggi in cerca d’autore», «Questa sera si recita a soggetto», «I giganti della montagna») e Bertolt Brecht («Terrore e miseria del Terzo Reich» e «L’anima buona di Sezuan»), ma anche sulla Commedia dell’arte e sull”archeologia’ del cabaret, o meglio su Ettore Petrolini.

Le lezioni, offerte a titolo gratuito (previa iscrizione) e riservate a persone dai 16 anni in su, si terranno con cadenza settimanale e in orario serale (tutti i lunedì, dalle 21.00 alle 23.00, salvo differenti accordi con la direzione e fatta eccezione per i periodi di allestimento di saggi e spettacoli); le iscrizioni saranno aperte da lunedì 3 settembre a lunedì 29 ottobre.

Novità della programmazione didattica di «Educarte» per la stagione 2012/2013 è, invece, l’«Accademia del musical», riservata a studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado e iscritti ai corsi universitari (dai 13 ai 25 anni).

Le lezioni della nuova scuola di teatro musicale del Sociale di Busto Arsizio, diretta da Delia Cajelli e coordinata per il settore danza da Elisa Vai (direttore artistico e coreografico della «Professional dance» asd di Turbigo), avranno inizio martedì 2 ottobre e si terranno una volta a settimana, in orario pomeridiano ed extra-scolastico (il martedì, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, salvo differenti accordi con la direzione e fatta eccezione per i periodi di allestimento di saggi e spettacoli).

Il laboratorio, che si avvarrà della collaborazione di diversi docenti di «Educarte», si propone di fornire agli iscritti i primi rudimenti di recitazione, danza ed espressività corporea, canto, uso della voce e dizione, in un percorso creativo e divertente teso a sviluppare le capacità espressive dei singoli partecipanti, ma anche a stimolare le risorse relazionali e la capacità di collaborazione e di integrazione con il gruppo di lavoro.

Argomento di studio del primo anno, che terminerà nel giugno 2013 con una rappresentazione scenica, sarà il racconto «Il meraviglioso mago di Oz» di Frank Baum. Il costo è fissato ad euro 50,00 mensili.

La modulistica per le iscrizioni all’«Accademia del musical», aperte da lunedì 3 settembre, è scaricabile dal sito www.teatrosociale.it, nella sezione «Sala stampa», o può essere ritirata presso gli uffici del teatro Sociale di Busto Arsizio, in piazza Plebiscito n. 8, in orari d’ufficio (dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00; il sabato, dalle 10.00 alle 12.00); la stessa procedura di iscrizione vale per le iscrizioni ai corsi «Attori in erba» e «Chi è di scena? Il pubblico».

Informazioni : Teatro Sociale, piazza Plebiscito 8, 21052 Busto Arsizio (Varese), tel. 0331.679000, fax. 0331 637289, info@teatrosociale.it, www.teatrosociale.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.