Polizia in azione, due denunce

Nei guai un giovane che aveva rubato l'intero motore di uno scooter e un 20enne che aveva cercato di intrufolarsi in una panetteria

Prosegue l’attività di controllo del territorio e prevenzione dei reati, contro il patrimonio in particolare, svolta dal Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio. Attività che è stata ulteriormente intensificata nella stagione estiva per contrastare l’eventuale recrudescenza dei fenomeni criminali e che permette di raggiungere positivi risultati anche grazie alle tempestive segnalazioni e dalla fattiva collaborazione dei cittadini.

Questa mattina, mercoledì, una pattuglia ha proceduto al controllo di un ciclomotore Malaguti Phantom condotto da un ventenne di nazionalità albanese residente in città. L’attento esame del mezzo, suggerito dall’atteggiamento sospetto del giovane straniero, ha consentito ai poliziotti di riconoscere nel blocco motore dello scooter quello che, lo scorso mese di aprile, era stato rubato da un ciclomotore stessa marca e modello appartenente ad un coetaneo italiano. In quella occasione il ladro aveva dato alle fiamme la scocca del mezzo asportando appunto il solo blocco motore, riconosciuto dai poliziotti grazie ad alcune modifiche effettuate dal proprietario, descritte puntualmente nella denuncia di furto e perfettamente memorizzate dagli agenti nonostante i mesi trascorsi. Per l’albanese è scattata una denuncia per ricettazione.

Poco prima delle 2 di notte di ieri, martedì 7 agosto, una Volante del Commissariato è intervenuta in un panificio della periferia sud della città, dove il titolare e alcuni dipendenti avevano sorpreso un uomo probabilmente intento a commettere dei furti. Arrivata sul posto, la pattuglia ha preso in consegna l’individuo, un Romeno di 20 anni senza fissa dimora, che poco prima, scavalcandone la recinzione, era penetrato nel cortile del forno e di alcune abitazioni limitrofe ed aveva aperto i furgoni della ditta che erano lì parcheggiati. Sorpreso dai dipendenti, che dall’interno avevano udito il rumore delle portiere ripetutamente aperte e richiuse, lo straniero è stato condotto in Commissariato e denunciato per tentato furto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.