Pro Patria battuta dal Verona, ma la strada è quella giusta

I tigrotti perdono 4-1 contro l'Hellas ma mostrano buone giocate e una personalità speciale. Si è rivisto finalmente il miglior Giannone, autore di belle giocate

Il Verona vince, ma questo era preventivato. La notizia della serata è che la Pro Patria c’è, nonostante il risultato finale, 4-1 dica che l’Hellas sia superiore ai tigrotti. La squadra di Firicano mostra un buon gioco, buone trame e anche – se non soprattutto – una buona personalità; Serafini e compagni dimostrano di non temere affatto la squadra veronese che dovrebbe essere una grande protagonista del prossimo campionato di serie B, mettendola anzi in diverse occasioni in difficoltà, anche grazie ad un Giannone volitivo e pronto a sfruttare questa bella vetrina di calcio d’estate. Il gol della Pro è stato siglato di Bruccini con un bel sinistro dal limite, mentre Giorno nel finale sfiora il 2-4 evidenziando ancora una volta le buone qualità che lo contraddistinguono.  

Galleria fotografica

Pro Patria - Verona 1-4 4 di 16
FISCHIO D’INIZIO – La Pro apre i cancelli dello “Speroni” al Verona per un test amichevole affascinante, oltre che importante per la preparazione della squadra di mister Firicano. I tigrotti scendono in campo con il solito 4-3-1-2 con Sala in porta, Andreoni e Pantano sono gli esterni difensivi con Polverini e Nossa centrali. In mezzo al campo Vignali gioca da mediano con Bruccini e Campinoti sulle mezzali. In attacco Giannone supporta Serafini e Cozzolino. Nei veronesi c’è una piccola colonia di ex varesini, a partire dal ds Sean Sogliano. Dal primo minuto vengono schierati Carrozza e Rivas, mentre Pesoli e Grossi partono dalla panchina. Albertazzi non risulta invece in lista. 
IL PRIMO TEMPO – La Pro Patria parte con il piede giusto, impegnando la difesa ospite a più riprese, soprattutto con Giannone, che prova il tiro in tre occasioni, ma la mira non è ancora quella migliore, ma dimostrando di essere in crescita e di saper costruire buone azioni, anche grazie ai piedi buoni in avanti. Anche Cozzolino mostra buoni spunti, prima del gol di Rivas al 25’, che infila Sala con un diagonale mancino, seguito a ruota, al 29’, dal raddoppio di Maietta di testa su azione di calcio d’angolo. Nel finale la Pro si riporta in avanti, ma Rafael interviene prima su Giannone al 32’ e poi su Cozzolino al 35’salvando il risultato. Nel finale Campinoti trova la via della rete, ma il guardalinee segnala la posizione di fuorigioco del centrocampista biancoblu. 
LA RIPRESA – La Pro riparte con gli stessi undici, mentre l’Hellas mantiene in campo solo Martinho e cambia i restanti dieci. I tigrotti partono aggressivi e dopo un buon periodo trovano il gol del 1-2 con Bruccini, che al 12’ mette in rete con il sinistro raccogliendo una respinta della difesa ospite su azione d’angolo. Per alcuni tratti la Pro sembra quasi poter puntare al pari, come quando Cozzolino è autore di una bella azione personale, conclusa però con un tiro lento e centrale. La serie di cambi per la squadra di Firicano abbassa però i ritmi della gara e il Verona trova il terzo gol, su rigore realizzato da Grossi e concesso per un fallo di Nossa su Berrettoni. Al 36’ arriva anche la quarta rete del Verona, siglata da Alba, che mette in gol di testa su calcio d’angolo. Il finale scorre senza grandi occasioni, con i giovani tigrotti che cercano di mettersi in mostra e il Verona che pensa a rimanere ordinato senza correre altri pericoli, anche se al 43’ su Giorno deve compiere un bell’intervento in uscita il portiere veronese Nicolas.
LE INTERVISTE:
A fine gara il mister della Pro Patria, Aldo Firicano, commenta positivamente la gara contro il Verona persa per 4-1: «Una buona Pro, anche se queste partite lasciano il tempo che trovano. Abbiamo subito quattro gol che forse questa sera non meritavamo, lasciando a loro qualche regalo di troppo. Questa sera, seppur si parli di calcio d’estate, tra noi e il Verona non c’erano tre gol di distanza. Meglio forse subirli adesso e prepararci al meglio per il 19 agosto per arrivare alla Coppa Italia, primo impegno ufficiale, al meglio. I tre davanti hanno fatto bene, ma tutta la squadra ha fatto il proprio lavoro al meglio. Giannone ha fatto bene questa sera, manca ancora qualcosina, ma ci stiamo avvicinando al Giannone migliore. Quello che mi è piaciuto è stata la personalità, anche se per me non ci sono sconfitte salutari, anche perché per ora siamo al cinquanta o sessanta per cento; la preparazione è a buon punto, ma c’è tempo sufficiente per arrivare pronti ad inizio campionato».
Luca Giannone è stato forse il migliore della Pro questa sera e spiega lui stesso il perché: «Quando ci sono queste vetrine è giusto mettersi in evidenza. Penso che sia stato un buon test e ci siamo dimostrati all’altezza. Rispetto alle prime partite c’è stata maggior concentrazione, anche perché ognuno vuole fare bene e farsi vedere al meglio. Il primo tempo siamo stati la Pro Patria vista l’anno scorso. Mi sono messo in evidenza, non perché mi piaccia andare a Verona, ma perché vorrei andare in serie B».
TABELLINO
Pro Patria – Verona 1-4 (0-2)
Marcatori: al 25 pt Rivas (V), al 29 pt Maietta (V), 12’ st Bruccini (PP), al 24’ st Grossi su rigore (V), al 36’ st Alba (V).
Pro Patria (4-3-1-2): Sala (dal 26’ st Vavassori); Andreoni (dal 14’ st Bonfanti), Nossa (dal 26’ st Botturi), Polverini (dal 36’ st Spanò), Pantano (dal 26’ st Beccaro); Bruccini (dal 26’ st Greco), Vignali (dal 14’ st Ghidoli), Campinoti (dal 7’ st Artaria); Giannone (dal 14’ st Giorno); Serafini (dal 26’ st Viviani), Cozzolino (dal 36’ st Vernocchi). All. Firicano.
Verona primo tempo (4-3-3): Rafael; Crespo, Maietta, Ceccarelli, Fatic; Laner, Bacinovic, Martinho; Carrozza, Gomez, Rivas. All. Mandorlini. 
Verona secondo tempo (4-3-3): Nicolas; Belfanti (31’ st Martinovic), Pesoli, Moras, Loque (dal 33’ st Arzamendia); Russo, Jorginho (dal 31’ st Alba), Martinho; Grossi, Verdun, Berrettoni. All.: Mandorlini
Arbitro: Minelli di Varese (Bonafede e Calì).
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 agosto 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria - Verona 1-4 4 di 16

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.